Questo sito contribuisce alla audience di

Verità

Amo la verità quando mette a nudo la nostra identità
quando non ha paura di sciogliersi nel pianto
quando è espiazione, e non fa fatica a rompere il muro del silenzio

Amo la verità quando ci sradica dalle nostre convinzioni
mettendo a prova il coraggio di metterci in discussione
portandoci per mano verso strade impervie che spaccano
in due i muscoli irriggiditi dall'inerzia

Amo la verità quando ci avvicina a chi pensavamo non potesse
più far parte della nostra vita
Quando ci fa tornare bambini nelle nostra voglia
di riscoprirci diversi
quando ci spoglia della nostra solitudine interiore
delle nostre certezze farcite di presunzione e vanità

Amo la verità quando ci dà la forza di ridere di noi
scoprendoci ridicoli ogni volta che le abbiamo voltato le spalle

Amo la verità che è la sola strada da percorrere
per guardarci dentro
e scoprirci più forti anche quando ci accorgiamo che il viaggio che avevamo intrapreso è tutto da rifare!
Composta sabato 24 agosto 2013
Vota la poesia: Commenta

    Agosto 1946

    Sono nata al sud
    dopo mezzogiorno
    quando la luce
    è calda,
    esagerata,
    ed il mare esala
    anche dai muri,
    dalla strada.
    Sono nata il 17 agosto,
    anzi, il 18.
    Così volle mio padre,
    per amore,
    mutare il giorno
    infausto,
    la mia data.
    Da allora,
    acconto a me,
    respira sempre
    un'altra.
    Ed io,
    dall'una passo
    all'altra.
    E più non so
    chi sono io
    che passo.
    Composta domenica 18 agosto 2013
    Vota la poesia: Commenta

      Destino

      Ho inciso il tuo nome sull'argilla
      ma il mare ne ha ammantato le iniziali

      Ho ripercorso le tue orme lasciate sulla sabbia
      ma il vento ne ha coperto il profilo

      Ho scritto sulla corteccia di un ulivo la poesia della vita
      ma la tempesta ne ha divelto il tronco

      Ho costruito un aquilone con il filo del mio destino
      ma la forza dell'amore me lo ha sottratto
      legandone la cima al tuo
      che ha spiccato il volo!
      Composta giovedì 1 agosto 2013
      Vota la poesia: Commenta

        Se...

        Se non ti avessi t'inventerei
        e con la fantasia costruirei per te un rifugio dorato
        fatto di petali di rose antiche e piume di uccelli tropicali
        dove incontrarti ogni sera

        Se non ti avessi, ti dipingerei sui muri della mia anima
        colorandone i contorni di azzurro cielo
        senza nubi, senza foschie, per volare sul tuo respiro
        ad occhi chiusi, nelle notti insonni,
        come un gabbiano dalle ali di cristallo

        Se non potessi più averti, inventerei l'arcobaleno dei sortilegi
        per stregarti e legarti alla mia vita irrimediabilmente

        Chiederei al tuo cuore la strada più breve per averti
        Farei del mio corpo il fuoco che scioglie le redini
        che negano il piacere e, delle mie mani,
        impalpabili guanti di seta
        che incarnano la passione irresistibile

        Se non potessi più averti, mi trasformerei nello specchio
        dei tuoi desideri mai svelati e colmerei tuoi silenzi
        con il sapore della mia pelle
        mentre il tuo sguardo, riflesso, si inonda di luce!
        Composta domenica 28 luglio 2013
        Vota la poesia: Commenta