Scritta da: Silvana Stremiz

Io verrò a cercarti

Io verrò a cercarti
anche quando nessuno si ricorderà di te.
Io ti sognerò
anche quando la gente avrà smesso di sognare.
Io getterò
di là dal muro la mia maschera ipocrita
che mi fa scrivere versi,
quando tutto sarà già stato scritto.
Io calpesterò le vie battute
dai poeti e dai sognatori
quando gli uomini avranno lasciato
le loro impronte di carne
sui marciapiedi.
E quando sarai lontana
e la notte calerà sui miei giorni,
e tu solo una goccia d'acqua
nell'oceano
io verrò a cercarti.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    La terza persona

    Una terza persona
    dal nostro parto
    ossigenata con il sangue delle parole
    con la saliva di mille notti insonni
    con le rughe del nostro percorso
    con i capelli sul cuscino della sofferenza
    Una terza persona
    con il corpo filiforme
    sempre teso
    al mondo che piove
    sulle sue tenere viscere
    debole come un uomo
    di razza uomo
    Una terza persona
    con il cuore
    sulle barricate
    mentre sogna "l'incorruttibile" Robespierre
    o piange sui gigli gialli
    al giorno del suo compleanno
    Una terza persona
    con le mani
    da fresatore
    i polpastrelli da pianista di blues
    sopra tastiere di ribellione
    e magiche note di vita.
    Siamo noi amore.
    Anonimo
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di