Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Silvana Stremiz

La terza persona

Una terza persona
dal nostro parto
ossigenata con il sangue delle parole
con la saliva di mille notti insonni
con le rughe del nostro percorso
con i capelli sul cuscino della sofferenza
Una terza persona
con il corpo filiforme
sempre teso
al mondo che piove
sulle sue tenere viscere
debole come un uomo
di razza uomo
Una terza persona
con il cuore
sulle barricate
mentre sogna "l'incorruttibile" Robespierre
o piange sui gigli gialli
al giorno del suo compleanno
Una terza persona
con le mani
da fresatore
i polpastrelli da pianista di blues
sopra tastiere di ribellione
e magiche note di vita.
Siamo noi amore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Ridurmi

    Ridurmi cenere
    araba fenice
    nello specchio della natura
    forma-mentis
    di abbandono
    alle origini della vita.
    Ridurmi
    alla spontaneità dei bisogni
    per tremare, irrigidire
    al gaudio della pura sopravvivenza
    geniale grado massimo
    del mio patrimonio genetico
    Ridurmi
    finalmente uomo
    gravido di sensazioni
    ossificate dai tempi
    ricercatore di voli percettivi
    Ridurmi.
    Vota la poesia: Commenta