Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Silvana Stremiz
Luci, ombre,
una strada...
macchine che sfrecciano
nella mia direzione
e poi scompaiono.
Il mio passo...
lento
forse stanco.

Signorina mi chiamano
e rabbia come fari
mi acceca.

È notte nella mia strada
mi guardo
con uno sguardo non mio
dall'esterno
a ricercare traiettorie
del futuro,
del prossimo passo.

Mi guardo come farebbe
il mio angelo
e vedo
quella strada
bagnata dalla pioggia
il cappuccio
stretto sulle guance
rosse dal freddo

macchine

spruzzi

passo lento

e poi...

il mio corpo
a terra obliquo.

*.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    Stringimi a te
    ai tuoi sogni leggeri
    che san volare in alto
    e sin in fondo al cuore.

    Stringimi, abbracciami
    fammi respirare di te.

    Guardami con gli occhi
    del tuo cuore semplice
    e scolpisci il tuo amore
    nella mia mente
    con un sorriso.

    Calpesta la mia tristezza
    lascia che rimanga a terra
    polvere sulla polvere.

    Disegna un arcobaleno
    sul buio dei miei momenti
    che nessuno sa capire.

    E portami in alto
    dove il sole sa sorridere
    lontano
    dalle ombre oscure.

    Ascoltami e stringimi
    più forte che puoi
    e mostrami ancora una volta
    la luce che solo tu
    hai dentro di te
    perché...
    forse perché
    mi ami.
    Un amore che,
    sa regalarmi l'infinito.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Cuore Mio

      Ovunque andrò
      qualsiasi cosa
      possa accadermi
      lungo il corso
      della mia esistenza
      non potrò staccarmi
      dall'immagine nitida
      che ho nel mio cuore
      di te
      non è possibile
      trovare un'altra
      che possa farmi stare bene
      come fai te.
      In quelle ore fantastiche
      dove il sogno e la realtà
      si fondono,
      confidavamo i nostri desideri
      le nostre ansie le nostre aspirazioni
      tutto tutto è legato a quei momenti
      ogni attimo, ogni gesto,
      ogni suono,
      ogni parola
      ed è per questo
      che ovunque andrò
      qualunque cosa io faccia
      ti vedrò accanto.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Assurdi desideri

        L'unica cosa che desidero al mondo è:
        ciò che non ho,
        ciò che non potrò avere
        ciò che è impossibile avere,
        ciò che è impensabile avere,
        ciò che è assurdo avere,
        ciò che è superfluo avere,
        ciò che è stupido avere,
        ciò che è negato avere,
        ciò che è deplorevole avere,
        ciò che mi fa felice avere,
        ciò che mi esalta avere,
        ciò che mi fa impazzire,
        ciò che mi fa vivere.
        Te,
        Te e
        Ancora Te.
        Vota la poesia: Commenta