Ritratto in seppia

Cannella e mandorle, primo bacio.
Ore di luce lieve, occhi negli occhi.
Mai provata una simile lentezza, ti mordo piano, sei buono.
E foglie di colori più dolci non ne ho viste, abbracciati stiamo bene.

Malinconico autunno che scandisci piano il mio tempo.
Amarti è destino, è la mia pancia che lo dice.
Ritornerei mille volte a viverti, se vuoi rendermi felice.
Io che amo partire, da te vorrei solo tornare.
Oggi ti chiamo per nome, Amore.

Narciso morì specchiandosi nel suo riflesso.
Ebbe poco da conoscere l'amore.
Senti invece questo cuore come batte.
Sinfonia della vita, fugge.
Un cavallo al galoppo sfrenato.
Non si fermerà, questo è il suo viaggio.
Ora che ha scoperto la strada, puoi solo pregare ch'io non cada.

Mi vien voglia di dondolare nell'aria.
Aggrappata alle corde del tuo cuore.
Io di te amo tutto.
Anonimo
Composta sabato 13 settembre 2008
Vota la poesia: Commenta

    Al mio amore

    Il mio buongiorno
    la mia buonanotte
    è sempre il tuo pensiero che mi tiene compagnia in ogni istante.
    Sei il sorriso che splende sulle mie labbra,
    sei la luce che brilla nei miei occhi,
    sei il mio buonumore e la mia gioia.
    Sei il faro che mi guida di giorno e mi illumina di notte,
    sei il desiderio e la speranza
    tutto questo per me ha un solo nome:
    il tuo amore mio.
    Anonimo
    Composta domenica 8 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di