Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: danysweet

Gli uomini

Gli uomini prima amano
e poi feriscono.
Si lasciano alle spalle
Lacrime e dolori
Senza curarsi di niente...
e poi finiscono per odiare
Anche se stessi
Fino a farsi male.
E tu ancora lì
Ad aspettare baci
Mai arrivati,
incroci di sguardi
negati e ferite dentro,
continuate...
così sono i giorni
finché qualcuna
chiude la porta
Alla vita e rimane
Dentro sola,
fredda e lontana dai suoi affetti
che mai più potrà abbracciare...
ferma la sua mano prima di questo,
perché lui non lo farà.
Gli uomini sono così
Prima amano
e poi uccidono dentro
e lasciano vuoti incolmabili...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Pamela S.

    Una Notte di Quiete

    Pensieri Vaganti, Confusi...
    Sguardi decisi che Graffiano l'Anima.
    E il Cuore.
    Luci e Parole.
    Un telo proietta una storia di Equivoci.
    La mia mente raffigura noi Due, Insieme.
    Un Legame Finito. Un Fiocco Sciolto.
    Una Favola perduta dietro un leggero Manto di Nebbia,
    trapunto di Stelle e Sogni Invernali.
    La città si calma. Regna la Quiete.
    La Quiete, Regina del Silenzio.
    La Quiete, Regina del Mio Battito.
    Sono in Ascolto...
    La Quiete Domina anche il tuo Cuore.
    Ed Ora... Silenzio...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: bagheera

      Spengo l'amore

      Lento e inesorabile
      come le lacrime
      quando gonfiano gli occhi

      non ci sei
      eppure ti sento
      mi guardi
      e io non ti vedo
      eppure ti cerco
      guardo sbagliato

      mi voglio alzare
      non aspettare più
      ma ho paura che arriverai
      e non mi troverai
      e non voglio che le tue lacrime
      tocchino la terra
      senza che io abbia toccato i tuoi occhi.

      Rumore e silenzio
      amore e assenza
      acqua e sole
      freddo e acqua

      in tutte le cose
      in tutte le strade
      in tutte le note
      in tutte le fiabe

      chiudo gli occhi
      chiudo il cuore
      spengo la luce
      spengo l'amore.
      Composta mercoledì 25 novembre 2009
      Vota la poesia: Commenta