Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Blu Finch

Il silenzio nel vento

Un sassolino vicino
ad un altro sassolino
accanto un ruscello
scorre lentamente
quasi senza sentire
la sua presenza
Una foglia che cade
Un albero si muove
Il vento soffia in silenzio
È un'acqua quasi trasparente
pulita, limpida
i sassolini sono piccoli
quasi si nascondono
La foglia ormai è caduta
l'albero è immobile, non si muove
il vento invece soffia più di prima!
Questo vedo nei tuoi occhi
e sento il vento quando ti guardo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ambra
    C'era in una camera
    una telecamera
    che riprendeva tutto quello che c'era
    in particolare una conigliera
    decorata con dei fiori di primavera
    e ogni tanto guardava una scogliera.
    Ad un certo punto entrò una cameriera
    che era appena tornata dalla parrucchiera
    con una pelliccia di pantera.
    Spolverando ruppe una teiera
    che apparteneva alla signora Vera
    e per paura si mise una visiera
    e scappò alla frontiera.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Danio Ernesto

      La mia isola

      Viaggiavo come un relitto nel mare in tempesta.
      nessun'isola all'orizzonte
      nessuna nave che incrociasse la mia rotta.

      La salsedine mi dilaniava la carne
      gli occhi ridotti a due fessure e le labbra screpolate
      e sanguinanti.

      Dio, non immaginavo fosse così difficile morire.
      Non potevo sapere che il mio corpo,
      con inaudito accanimento, potesse
      lottare così strenuamente per vivere.

      Ma non sarebbe durata a lungo l'agonia.
      Già, in lontananza, mi parve di scorgere dei volti.
      O erano semplicemente nubi
      venute a ghermirmi.

      Fradicio era il cuscino quando
      mi svegliai d'improvviso.
      Tumultuoso il mio cuore quando
      mi girai sul fianco.

      E tu eri lì.
      Tu, la mia isola deserta
      Tu, la mia nave venuta in soccorso
      Tu, che mi hai ridato la vita.
      Vota la poesia: Commenta