Questo sito contribuisce alla audience di

Le Quattro Stagioni

La Primavera è nelle tue gambe:
flessuose, snelle, nervose;
sempre scattanti nell'impeto
del giovanile ardore...

L'Estate è nella tua bocca:
sensuale, sorridente, fragoosa;
caldo invito irrinunciabile
ad un fremente bacio d'Amore...

L'Autunno è nei tuoi occhi:
sapienti, furtivi, ammiccanti;
capaci di far ricordare sensazioni
dimenticate nel tempo...

L'Inverno è nei tuoi capelli:
imbiancati, fruscianti,
vaporosi;
accarezzati in una dolce promessa
di eterna devozione.
Vota la poesia: Commenta

    Io sono così...

    Mille pensieri affollano la mente,
    le gioie di ieri, si mescolano all'amarezza del presente.
    Eppure tanto ho lottato e tanto ho costruito,
    un'amicizia sincera le ho dato, perché allora mi sento tradito?
    Certo, che ingenuo, anche lei, come le altre persone,
    vicine nel bisogno, per il resto sei un coglione!
    Non sono servite le lezioni avute in passato,
    chi è troppo buono, viene sempre e solo usato.
    Che tristezza, che delusione,
    il mondo cambia, ma non le persone.
    All'amicizia ho sempre dato un gran valore,
    ed eccomi ancora, a cucire ferite nel mio cuore.
    Prenderò ciò che di buono mi è stato dato,
    avanti il prossimo, sono qui, pronto ad essere fregato.
    Una vita non mi può cambiare, i sentimenti li vivo fino in fondo,
    dell'amore ne ho sempre da dare, di certo, non sono l'unico al mondo...
    Composta giovedì 16 giugno 2011
    Vota la poesia: Commenta