Scritta da: Danza di Venere

E poi...

Nel timore di turbarti,
non posso fare altro che ringraziarti,
per ogni sorriso donato,
un giorno migliore mi hai regalato,
fisso il cielo e lo dipingo di verde,
attento cerco l'infinito sperando di vederti,
ma da giorno a sera cambia solo il calore,
cerco ancora un modo per abbracciarti,
ma consapevole della realtà mi basta saperti,
rassegnazione? No mai, nel mio mondo non si dice,
è la via per essere sicuro che tu sia felice.
Anonimo
Composta lunedì 20 marzo 2017
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di