Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Assia & Niki

A mio figlio

Ti amo per quello che sei e non per ciò che diverrai...
Ti amo con le tue debolezze, le tue incertezze,
le tue fragilità...
Ti amo perché non mi ascolti mai e i nostri confronti assomigliano a degli scontri...
Ti amo perché dal primo momento in cui sei diventato parte di me,
ti sei trasformato in un grande pittore: mi hai regalato un mondo pieno di colore,
ti sei trasformato in un poeta: mi hai regalato versi di puro amore,
ti sei trasformato in un cantante: hai riempito le mie giornate di una dolce melodia...
Sei il mio amore più grande,
sei l'amore infinito,
con nessun altro tesoro ti sostituirei
perché di mille sfumature colori i giorni miei.
Composta venerdì 18 marzo 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: PAOLO PASSAROTTO

    100

    100... sono... 100
    100 sono le maschere di cera
    Mi guardano con i loro occhi vuoti
    Mi osservano silenti con il loro sguardi finti
    Sono sempre in attesa di un'anima da catturare
    Aspettano silenziose, appese al lungo corridoio dalle pareti color porpora

    100... sono... 100
    100 sone le maschere di cera
    Silenziose mi guardano ogni giorno
    silenzioso le guardo ogni giorno

    è difficile la scelta

    Oggi chi voglio essere
    il timoroso, il burlone, l'assassino
    l'ultima decisione e sempre la migliore
    La prendo e mi preparo. Lo specchio rivela il mio essere
    Cupo, insensibile, senza moralità
    Stasera il mondo è mio
    stasera il mondo sono io.
    Composta domenica 17 maggio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: »Vailet

      Solo noi possiamo

      Qui piove, ma sto ferma, perché se provassi a muovermi credo che tutto crollerebbe.
      Ognuno di noi dovrebbe imparare a tenere duro
      Perché non ci si può sempre preparare per qualcosa,
      La si vive e basta.
      Poi rimane solo un alone di ricordi... che torneranno
      Si, torneranno.
      E noi stringiamo forte le mani, pervasi dalla rabbia, cercando di custodire nostri sogni... le cose a cui teniamo di più
      Stiamo appesi a un ramo, sorpresi dal ritmo del vento
      e...
      se anche una scossa, o una esile foglia ci cadrà addosso e si addentrerà tra i nostri pensieri,
      Nemmeno la pioggia dovrà farci mollare la presa.
      Ora stiamo appesi, in bilico tra le paure e la voglia di farcela...
      E scaviamo nel buio, cercando di nuovo di trovare un senso che riempia la nostra essenza,
      perché solo così troveremo il fragile equilibrio che ci accompagna in ogni esperienza.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ofelia Soul
        Ma l'amore? Che cos'è lamore?
        Travolgente passione?
        Illusione?
        Disarmo alla razionalità?

        Perché curarsi così dell'amore?
        Forse perché è un sentimento dell'uomo? Ma allora l'uomo è egocentrico... l'odio. L'amore, l'odio, l'amore;
        l'amore, l'odio, l'amore, l'odio.
        C'è amore senza odio?

        Amore perché folgorazione,
        Odio perché disprezzo folgorante.
        Entrambi sentimenti impulsivi,
        che la mente
        deve sfuggire!
        Vota la poesia: Commenta