Cucina di campagna

Fresca, cucina di campagna,
un tavolo, le sedie, una credenza e la "tomanà
dalla finestra il primo sole del mattino,
un cane, un occhio bianco, uno nero
e fuori
odor di rosmarino.
I ricordi sorgon freschi dalla vita,
come il profumo di bucato
che nella tinozza strapazzando,
i miei ricordi lei, dolce andava trastullando.
La vita, senza ricordi, non ha senso.
Ed è per questo che anche tu mi manchi,
se resto sola con me stessa,
e io penso.
Anna Schiavi
Vota la poesia: Commenta

    Terra rossa d'Africa

    Caro amico, ti scrivo,
    e di finire non mi importa nulla,
    se il cervello ancora si trastulla
    coi frizzi e coi colori del tramonto.
    Se fino a lì son giunto, non ho tenuto conto dell'ultimo mio verso,
    ho l'hò gettato via,
    forse l'ho perso.
    Frugare nel cestino, è cosa vana,
    e mi accompagna un atmosfera strana.
    Ma almeno so quello che i più non sanno.
    Occhi così profondi, tante mani,
    tutte allo scoperto,
    un sorriso grande
    e intorno il deserto.
    E io, non sono niente in questa guerra,
    così ti scrivo,
    creatore del cielo e della terra.
    Anna Schiavi
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di