Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Pazzia

Sereno come sempre, solo una smorfia sul viso,
nel vuoto guardavi, senza capire,
seduto su una sedia con il tuo strano sorriso,
avevi dato sfogo alla tua rabbia,
e quella donna, dolce
che amorevolmente ti assisteva,
più non rispondeva.
Tutto intorno sangue e disperazione,
tu con quel tuo strano sorriso,
guardavi senza alcuna emozione.
Avevano fatto in tempo a dichiararti pazzo,
non avevano ben valutato,
ad un certo punto ti sei alzato, ti sei lavato,
quel coltello tra le tue mani brillava
e lo guardavi ancora,
ti sei sentito un Dio, forse,
almeno per un'ora.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Superallergia

    So un soggetto affetto da superallergia,
    la corpa nun è mia,
    ma de tutta l'aria infetta,
    pe sta cosa so costretta,
    a sta attenta a magnà e po tutto er resto.
    Un giorno me ritrovo piena de bolle,
    un giorno gonfia come un pallone
    nun posso prenne sempre er cortisone,
    perché a un danno ce n'aggiungo n'antro.
    Mo, li dottori de tutta sta questione,
    se stanno a fa grandi,
    chi me dice che la porvere fa male,
    chi me dice de levà la frutta,
    chi me carica de medicine,
    a loro che jè frega,
    pe me vedè distrutta.
    Io penso che nun me la sanno spiegà tutta,
    intanto su de me ce fanno li esperimenti,
    nun sarà che so allergica a sti fetenti,
    nun ce capiscono più niente,
    e intanto vado avanti,
    tra bolle, asma, raffreddori e gonfiori,
    mo de anni ne so passati tanti,
    voi vede che quarche giorno che me stanco,
    li manno a quer paese tutti quanti...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Se sera sarà

      Se sera sarà,
      di feste ognuna, in cielo una stella brillerà,
      dove potrai sognarmi,
      se sera sarà,
      canterai canzoni, avrai emozioni,
      ed ognuna per amore vivrà,
      se sera sarà
      scoprirò la luna, da quella nuvola
      t'inventerò una favola, per farti quì dormire,
      se sera sarà
      e ti sarò accanto ancora, dopo questo incontro
      vorrò darti un bacio, abbracciarti forte,
      del mio cuore aprirti le porte
      solo allora se sera sarà... sarà sera.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        T'amo e t'amerò

        Sopra il tuo volto la vita ha disegnato, profondi solchi,
        le tue mani forti e corpose,
        son diventate come foglie,
        c'è disegnato il tempo e le stagioni.
        I tuoi capelli brillano alla luna,
        mentre curvo leggi su quella poltrona,
        ora non esci più,
        le lunghe passeggiate, in riva al mare,
        curvo sui tuoi dolori, non assapori...
        Amore mio da quando mi hai abbracciato,
        amore vero, mai dimenticato,
        parlo piano ma tu mi puoi sentire,
        stringi la mia mano,
        ma non mi riesci bene a capire,
        i tuoi sensi non hanno più attenzione.
        Sei stato la mia bella stagione,
        ed ora posso confessarti senza alcun timore,
        che t'amo e t'amerò
        anche quando più non ci sarai,
        nel mio cuore posto avrai e nella mia mente,
        tutto quello che mi hai dato ampiamente, restituirò.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Odio la sera

          Era rimasta su quel letto,
          ed io la guardavo,
          ero bambina e già la morte conoscevo,
          sopra la coperta ricamata
          c'era la mia mamma addormentata.
          Mi raccontarono che il buon Dio su in cielo,
          aveva bisogno d'angeli e l'aveva chiamata.
          Le hanno posto un velo,
          su quel viso smunto,
          ero stordita, non riuscivo a capire,
          perché non la potevo abbracciare,
          farmi coccolare,
          continuavano a ripetermi, non la svegliare.
          Io volevo solo la mia mamma,
          perché il buon Dio non me la restituiva,
          visto che anche a me serviva.
          Ora odio quel letto ed ho paura,
          continuo a non capire,
          ripenso sempre alla mia mamma,
          la sera non riesco a dormire.
          Vota la poesia: Commenta