Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Dedicata a noi

Dedicata a noi
A noi, a tutti voi, che avete puro il cuore,
ingenui come bambini,
profondi come un grande autore,
dipingere la vita a spruzzi colorati,
per dargli modo di cambiare.
Il nostro modo di vedere forse non è umano,
qualche volta ci chiamano pazzi,
siamo così, ancora sogniamo,
ancora speriamo e pensiamo che qualcosa cambi.
Siamo quelli che pensano con amore,
vivendo sopra quella nuvola rosa
o azzurra che sia,
ci scegliamo la via che più ci piace,
dove c'è voglia di vita e luce
a volte la malinconia ci assale
ma spesso siamo in buona compagnia.
Avere amici squinternati come me,
che si fermano ancora a piangere
davanti ad un fiore secco,
ad un cane abbandonato,
ad un bambino affamato,
ad una mamma che piange,
ad un tramonto che tinge il cielo,
al mare che sembra muovere un velo,
a quel gabbiano che strilla
a quella stella che brilla.
Pazzi, si e felici, non venga mai meno la scintilla.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Ti cercherò

    Fino alla fine dei nostri giorni,
    ti cercherò,
    per quei pochi attimi dedicati a me,
    e sempre aspetterò che torni,
    nell'aria ti sentirò,
    quel profumo lasciato sul cuscino,
    le tue pantofole vicino al camino,
    le tue rose sopra il tavolino.
    Sognerò di te, quando non ci sarai,
    sempre ti amerò,
    ricordando i tuoi gesti, le tue parole,
    e se mi concederai anche un solo minuto
    mi accontenterò.
    A te ho regalato la mia vita, hai dato senso ai miei giorni,
    sarò qui ad aspettarti ogni volta che vorrai.
    Sono tanti anni che ti sono vicino
    non importa come e quando finirà,
    ma mi rimarrà il dolce ricordo delle notti insieme,
    la felicità che mi hai sempre dato,
    la grande emozione dell'attesa,
    i tuoi baci e le tue carezze,
    la nostra grande intesa.
    Si, forse di più non ho mai preteso,
    ma senza te il sole più non scalda,
    e nonostante tutto, il cuore non si sente offeso,
    voglio te, anche se per un solo giorno,
    e non importa se forse non farai più ritorno...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Il regalo più bello

      Volevo farti un regalo,
      volevo sbalordirti,
      ho guardato il cielo,
      speravo in un briciolo di neve,
      per farti felice l'avrei custodito
      ma ho pensato che si sarebbe squagliato.
      Ho pensato ad un fiore che cresce nel prato,
      cosa impossibile,
      con il freddo già si era seccato.
      Una nuvola, un sogno mai sognato,
      un sacco con i desideri mai realizzati,
      una coperta di carezze,
      un cuscino di baci.
      Hai voluto semplicemente il mio cuore,
      la mia vita, un abbraccio,
      e ci siamo ritrovati vicini
      questo forse tra un po' sarà il più bel regalo
      che unirà ancor di più le nostre vite
      ho voglia di tanti bambini.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Soli, ma quale festa...

        Avrai l'augurio da ogni amico,
        ma non farai caso alle loro mani,
        ne stringerai tante e quanti baci...
        Tutte le luci della festa si confonderanno
        In un unico colore nella tua testa,
        ma nei tuoi occhi il solo viso del tuo amore.
        Quell'amore che non può sfiorarti,
        non può baciarti, ma l'unico che vorresti.
        Lontano, perché non è mio,
        perché sua non sono,
        ma dentro l'anima, nel cuore
        da tanto tempo ci apparteniamo.
        Passeranno presto tutte queste feste,
        che ci allontanano,
        e tutti quei doveri fatti per parvenza...
        conterai le ore e la sera penserai a me
        ed io ti penserò, senza te niente mi resta,
        triste questa lontananza,
        eppure uniti nei pensieri, oggi più di ieri,
        mi manchi e questa non è festa...
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Sera di Natale

          Dalla strada luci colorate,
          si accendono e si spengono
          e danno gioia a questa stanza vuota piena di ricordi.
          Sola, con la televisione che mi fa compagnia,
          ho preparato la tavola con cura,
          l'albero è senza regali,
          il fuoco acceso nel camino,
          non mi son lasciata andare,
          nonostante le delusioni continuo a sperare,
          con la voglia di ricominciare.
          Ogni volta dico è l'ultima,
          che passo qui da sola a pensare,
          il mio gatto è l'unico mio amico,
          lo accarezzo, mi vorrebbe consolare.
          Nella vita ne ho perse di occasioni,
          ho sempre rimandato
          e non ho mai pensato che il tempo sarebbe passato.
          Guardo la neve che scende lieve,
          tutto è ovattato,
          dalla strada non sento più i rumori,
          sono qui da sola, con tutta quella gente fuori...
          Vota la poesia: Commenta