Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Finarmente soli

Un tavolino
un moccolo spezzato
un vaso co un fiore profumato
e sulla tavola, quello che avevo preparato
pe fatte rimanè na sera.
Er vino me l'hanno consigliato
mejo der viagra...
Me sa che t'è piaciuto
tutto t'ho sei scolato
e poi disteso sopra quer divano
m'hai stretto la mano
bè, quarche cosa m'aspettavo...
appena me so girata, te sei appennicato.
Manco la soddisfazione de parlà
se questa è la vita che m'aspetta
mejo restà da sola
sai che te dico
che mo che se risveja
nun sento manco quello che me dirà
stavorta io, nun c'avro niente da parlà.
Quella è la porta...
Vedi de te n'annà...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Non avevo mai tempo

    Non avevo mai tempo per te,
    le mie corse, dove, non lo so
    tutto era più importante
    quanta pazienza...
    Quando stanca mi sono fermata
    ti ho trovato lì, dove ti avevo lasciato
    purtroppo il tempo è passato
    in un attimo
    anche per te
    ma non ti sei mai arreso
    e tra le tue braccia mi sono abbandonata.
    Abbiamo passato una vita
    pensando ai nostri figli
    senza avere un attimo per noi.
    Ora siamo nonni e avanti con gli anni
    siamo cresciuti insieme.
    A volte mi guardi con rabbia e con amore
    troppo tardi,
    indietro non si torna
    ora prendi quello che è rimasto...
    Il mio cuore.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Sei rosa

      Rosa sei da vivere, rosa profumata
      perché scegli la notte
      del giorno hai paura da quando sei nata.
      Scappata da chi ti doveva, da chi ti distruggeva
      colta ancor prima di sbocciare...
      Rossa come il sangue della tua passione
      rosa non avrai un'altra delusione.
      Rosa che sbiadisce come passa il tempo
      rosa che appassisce quando tira il vento
      rosa che si apre offrendo quel suo umore
      sperando nell'amore...
      Ma ognuno passa e se ne approfitta
      sentono il tuo odore
      ognuno coglie quello che gli conviene
      quello non è amore.
      E di nuovo scappi da chi ti trascina
      sempre più in basso.
      Rosa generosa che nel tuo viaggiare perdi ogni cosa
      tutte le tue foglie ed i petali
      chi passa ne approfitta
      tu comunque zitta
      accetti ogni mano che vuole accarezzare
      ma tutti non si possono amare
      molti non lo sanno fare
      e rimani ancora delusa ad aspettare
      ma è troppo tardi ormai stai per morire.
      Rosa hai finito di soffrire.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Nei tuoi occhi

        Mi troverai sempre nei tuoi occhi
        quando li aprirai
        ringrazierai di avermi
        mi cercherai con la tua mano
        e sarò qui anche per un minuto.
        Tutto quello che avevo sognato
        la prima volta che ti ho visto
        mi è bastato
        Il mio cuore batteva all'unisono con il tuo.
        Sei rimasto a farmi compagnia
        nelle lunghe notti rubate
        la tua mano nella mia
        ci siamo confessati, confidati
        ci siamo amati sotto il cielo
        in una notte di luna.
        La voglia di averti è cresciuta
        con le tue parole
        come il sole che scalda i nostri giorni
        come il mare che mi culla e mi tiene a galla
        sei la mia forza la sicurezza
        che supera ogni mia incertezza
        vorrei dirti di più
        ma più di così non posso
        quando siamo soli io e te
        riesco solo, perché altri non conosco
        a dirti che ti amo.... ed esco...
        Vota la poesia: Commenta