Scritta da: Anna De Santis

In te

Troverai la forza
quando pace in te
quando le frustate avute
non faranno più male
quando le salite mute
ti verranno in mente
e guarderai la gente
senza odiare
senza nessun rancore
perché se colpa è stata
in te
troverai ragione
della tua ossessione.

E dovrai salvarti per non affogare
senza guardare in fondo
non ce la puoi fare
tieni fisso lo sguardo
sopra l'orizzonte
dove vedrai il sole
a colorar le sponde
dove arriverai
dopo un lungo annaspare
e ti riposerai...

In te
la forza che tutti trascina
che non ci vuole arresi
che comunque ci aiuta
a rimanere illesi.

Su quella spiaggia muto
osserverai il tuo cielo
steso sul limite dell'onda
ringrazierai soltanto il sole
che ancora vedrai sorgere
quando impazzivi disperato
il vivere semplice
non ti è mai bastato.

In te
risolvi adesso, senza indugiare
avrai pazienza nell'aspettare
quello che quest'esperienza
ora ti ha dato.
Anna De Santis
Composta nel 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Capirò 2009

    Capirò che m'ami
    dai lunghi silenzi
    da pochi sguardi
    dalle tue mani che cercano il mio viso
    da quell'intenso abbraccio
    ed il sorriso...

    hai lasciato sul letto e sul cuscino
    il tuo profumo
    così in ogni momento mi sei vicino.

    Ogni volta che vuoi
    capirò se di me hai bisogno
    senza parlare
    e quando ancora
    e quanto basta
    dal tuo respiro.

    Saprò farti felice
    lo sarò anch'io
    capirò che sete e fame avrai
    ti disseterò
    e sarò il tuo pane.

    Avrò cura di te
    nella tempesta
    ma poco sentirai
    per il tempo che resta
    perché la notte durerà poco
    ti terrò sveglio
    e mi sentirai urlare.

    Coprirò il tuono e la pioggia
    e ti verrò a cercare
    anche nei tuoi sogni.

    Capirò che questo fuoco
    che mi arde dentro
    è forte sentimento
    niente lo potrà fermare
    tu continua ad amarmi
    aspettami
    non arrivare.
    Anna De Santis
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Pace

      In una lacrima che nessuno ha visto
      in una pietra che nessuno ha lanciato
      in un mare da dove nessuno è tornato
      e le stelle ci stanno a guardare.
      Abbiamo distrutto gli alberi
      costruito grattacieli
      venduto armi e missili
      abbiamo cambiato il modo di vivere
      e siamo cambiati noi.
      L'indifferenza per ogni bambino
      l'intolleranza per ogni vicino
      la mancanza d'affetto
      ogni passo è fatto
      per interesse banale
      ma il male può bastare....
      Non nasce più un fiore.
      Quanto porgeremo le nostre mani
      senza chiedere niente
      senza puntare il dito
      chiamare tutti amico.
      Pace una grande parola
      difficile da mettere in pratica
      scritta su tutti i libri di scuola
      su cartelloni messi in bella mostra
      ma a noi ci costa
      non desiderare, non litigare
      non mortificare non bere e non rubare
      non uccidere, non affogare
      ci vorrebbe soltanto una mano
      un saluto sincero, un amico da stringere
      Il sorriso di un bimbo
      e basta con le bombe
      e chi crede a chi
      per tutti c'è un Dio
      manca solo il rispetto
      proclamiamo in assetto
      tutti insieme una guerra comune
      senza armi, solo voce
      che si sparga tra i popoli
      che ci parli solo di pace.
      Anna De Santis
      Composta nel 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        L'arcobaleno

        Guarda in cielo, c'è la magia
        di un fiore che nasce e cresce
        e cambia colore.

        Il bimbo ingenuo rimane a guardare
        perché non si può toccare
        e sotto non si può passare.

        Vado incontro a quell'arco
        fatto di pastelli
        ma più sono vicino, più si allontana
        mi distendo sotto quella meraviglia
        mi hanno detto che c'è un desiderio
        forse a te somiglia.

        Ora chiudo gli occhi
        e sto per dormire
        ma una pioggia sottile
        scende e fa sparire
        quella pennellata su nel cielo
        e ritorna un velo.
        Anna De Santis
        Composta nel 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di