Scritta da: Anna De Santis

Non ti sento

Non ti sento più
e delle tue carezze, non ho più voglia
né del tuo ansimare sopra me
sembra strano, ma di te ho vergogna.
Il mio amore si spoglia
e lascia appesi i vestiti vecchi
taglia tutto e quei rami secchi...
senza più una foglia
che colorava la vita.
Quelle macchie sul soffitto
sono diventate amiche, le conosco a memoria
ora se ci penso, sto male
come può una storia
continuare senza più passione.
Finalmente o no, la ragione
ha preso il sopravvento
e di questo mi spavento
perché sono più fragile
forse pronta o mai più ad un altro amore
ascolterò il cuore
saprà quando battere di nuovo
sentire la mia voglia senza inibizioni
senza controllo delle emozioni
perdersi in un folle amore
forse non è tardi
per incominciare a sognare...
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Ladro

    I miei sogni, anche quelli vorresti rubarmi
    non sai darti pace
    e mi guardi sorridere
    spii i miei gesti mentre dormo
    e segui le mie mani dove vanno a finire...
    Mille fantasie, che non puoi controllare
    la gelosia distrugge anche la tua voglia
    non ti fa sentire, non mi fa impazzire.
    La mattina ti risvegli
    ma mi accorgo che non hai dormito
    sopra il mio cuscino ancora c'è il tuo odore.
    Come si può distruggere un uomo per amore
    soprattutto per gelosia.
    Io invece, che ho dormito e sognato
    senza te che mi spiavi
    comunque ho avuto un emozione
    senza alcuna tua partecipazione
    con una intensa e appagante conclusione.
    Anna De Santis
    Composta nel 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Stelle

      Salire in barca quando tutto è buio
      quando le stelle piovono dal cielo
      in quello specchio nero
      quando la sera è un velo
      e foschia ti copre
      in una notte senza luna
      tirare i remi e lasciarsi andare.
      Una sensazione da provare
      per chi si sente potente
      per chi pensa di essere eterno
      per chi ha dentro l'inferno...
      Stesi con lo sguardo perso
      un gran silenzio e prove di universo
      d'emozioni così forti
      si può anche morire
      piangere, disperarsi o soltanto cambiare
      Il modo di vivere e pensare
      avanti e tutt'intorno
      c'è il pericolo di non ritorno...
      ma per chi riuscirà a vedere nel mare
      solo la meraviglia di miliardi di fiammelle
      potrà ben dire di aver remato tra le stelle.
      Anna De Santis
      Composta nel 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Segreti

        Rosso si fa il viso di chi parla, parla
        cercando di convincere e convincersi
        che c'è verità in quel che dice.
        Segreto, che nell'anima divampa
        si fa forza e preme per uscire
        ma cerchi il divenire, di uno stordimento
        che comunque ti si presenta ogni notte
        e ti dà il tormento.
        Ogni giorno lotti per non gridare
        vorresti chiarire e chiarirti
        ma a chi è vicino faresti male
        a chi ha creduto al tuo giurare e piangere
        di non amare, di non tradire
        ma questo tuo insistere e ribadire
        rimanda solo quello che tu vorresti fare
        liberarti di quel tuo segreto
        tenuto a freno qui nel tuo cuore
        non insistere, non negare
        ne sentirai il veleno, della tua menzogna
        la bocca amara della tua vergogna
        che sogna ormai di venire fuori.
        Finalmente libera da questo turbamento
        vivrai felice
        grida al mondo intero... è il tuo momento
        la coscienza non sarà più tua complice, né spia
        piuttosto che sepolta la tua vita
        dietro una bugia.
        Anna De Santis
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di