Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Miracolosa

Soffice si posa
come un velo, miracolosa
avvolge tutto come un sogno
bianco e candido
eppure così effimero
tanto per niente.
Col naso spiaccicato sopra il vetro
c'è un bambino
e guarda incredulo quella meraviglia
in quel freddo mattino
con la sua mano infreddolita
cerca di afferrarla
vorrebbe tenerla, conservarla
ma il miracolo è una cosa impalpabile
che non si tiene
che non si conviene, si osserva e tace
che brilla con la luce
un momento e passa
ma quanta felicità in un attimo...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Non parlare

    Ora non ti sento
    scivolano come gocce sulla pelle
    le tue parole
    e le mie lacrime trattenute a stento
    dal mio orgoglio
    che ancora mi difende dalle tue offese.
    Eppure pendevo dalle tue labbra
    non l'hai mai capito
    ed ora mi hai perduto
    cerchi di recuperare, nel modo sbagliato.
    Ma questo amore lo hai buttato
    distrutto e martoriato
    continui poi parlare
    lo devi dimostrare.
    È come un bellissimo fiore ormai reciso
    ed un vaso con l'acqua
    non lo può salvare
    comunque appassirà.
    Lo vedrai soffrire
    ad uno ad uno ogni petalo cadrà
    come la nostra pazienza
    che non esiste più
    come la tolleranza...
    Intanto parla... io non ti sento.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Perdono

      Forse non sono pronta
      sarà la mia pazzia
      ma questa storia non la sento mia
      e questa creatura che sento palpitare
      qui nel mio seno
      ha scelto me, non per colpa sua
      senza pensare.
      Ancora non riesco
      e intanto il tempo passa
      forse condanna a questa mia incertezza
      un sì deciso o un no
      ancora non mi appartiene
      e intanto cresce quello che ne conviene...
      Amori tanti, non devo più sbagliare
      ti prego aiutami, ora devo decidere
      quello che penso già sarà peccato
      ma tu perdona per non averti subito amato
      questo è un macigno che pesa nel mio cuore
      ma per un momento ti voglio pensare...
      Aspetto che tu dentro mi cresca
      aspetterò con paura che tu esca
      voglio raccontarti le mie pene
      che tu sicuramente hai già sentite
      poi deciderai se perdonare...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Quando... 2010

        Stringerai quello che non hai capito
        e solo fiori troverai
        quelli che ti ho lasciato
        fogli scritti e finalmente saprai
        quanto ti ho amato.
        Accenderai l'ultima candela
        e passerai il tempo guardando come si consuma
        quello che non hai mai visto, attraverso il fumo
        ti sembrerà più chiaro.
        Mi chiamerai ma sarò lontana, mi giungerà la voce
        la porto dentro il cuore, dimenticarti mai.
        Il volere distratto non ti ha fatto pensare
        Ed io ero lì ad aspettare
        non era mai per me il momento
        e mi dovevo accontentare.
        Non mi hai più trovato
        eppure lì mi avevi lasciato
        convinto di ritrovarmi.
        Sai non te l'ho detto mai, ma pensavo anch'io
        anche se per te mi sono persa.
        Ora cerchi quello che non hai mai visto
        né considerato
        e manca un pezzo al tuo orgoglio malato
        forse facevo parte dell'arredamento
        solo possesso non mi hai forse, mai amato.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Sarà sempre

          Ora è tardi, devi andare
          sarà per sempre
          questo mio sperare
          averti mio
          e non dover partire.
          Lasci questo letto
          queste braccia
          che ti hanno tenuto stretto
          e manchi alla mia bocca
          alle mie carezze.
          Sei tu come acqua
          che ti toglie la sete
          e ti scivola via.
          Amore resto a guardare
          mentre ti vesti
          e non riesco a parlare
          il cuore si ferma un attimo
          quando mi dici... torno
          se non è domani...
          Vota la poesia: Commenta