Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Come d'autunno

Averti accanto dolce come mai
come foglia colorata d'autunno
cambi colore, umore e sapore
ma sempre gradita sei il mio amore
Stagione calda che mi riempie il cuore
sei solo tu che mi dai respiro
unico desiderio
copri di sole le mie grigie giornate
mi lasci sempre al mattino
con un bacio ed una carezza
vorrei seguirti per tutto il tempo
perché io vivo con il tuo calore.
Come d'autunno ed al tramonto
si colora il cielo
ed il vento con la sua sinfonia
diventa un piano
ritorno a te come al mio solo nido
e non mi sembra vero averti qui vicino.
Composta nel 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Madre Celeste

    Celeste velo copre il viso amato
    dolcissimo sorriso
    dopo tanto pianto.
    Come fiore sbocciato e mai colto
    fiore profumato
    di donna senza peccato.
    Un manto bianco avvolge il corpo di virginee forme
    copre i tuoi piedi che calpestano rose
    ed i nostri peccati.
    Come serpente che dà veleno
    tutto s'inchina a te madre d'amore
    accogli la mia preghiera e questo fiore
    cancellami e perdona la mia fragilità.
    Pietà ti chiedo e tienimi con te
    tra le tue braccia madre celeste
    sicura per la vita sarò.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Ascoltami

      Amore ascolta il mio respiro
      non parlare
      sentirai solo il mio cuore
      lasciati scivolare
      tra brivido infernale ed estasi totale.
      Abbandonati e segui le tue mani
      le mie mani
      vivi con loro tutto di me
      la pelle e il suo profumo
      nel dolce e nel veleno
      tutta prendimi.
      A morsi e graffi sentirai la voglia
      ed il desiderio che ti fa come foglia
      ed io vento...
      ti lasci trascinare
      sopra questo sogno
      lasciami fare potresti morire
      ma ora stringimi, baciami sono tua...
      voglio sentirti gridare.
      Composta nel 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Dove vai

        Dove vai ormai persa
        questa vita non basta per poter perdonare
        tutto il male fatto
        non si può scordare.
        Scrollare dal tuo corpo quell'odore
        misto di desiderio insano ed amore
        chi mai raccoglierà la pena
        per una foglia in balia del vento
        chi sanerà il dolore curando la ferita
        Inferta a quel tuo cuore.
        Eppure la fiducia riposta in quelle mani
        che ti hanno fatto donna
        e non rimani....
        Ormai la libertà di amare
        rinchiusa e lacerata
        non sarà la stessa
        non ti sei perdonata
        le mani e questo corpo pieno di vergogna
        gelano il sudore che goccia a goccia scende
        ora lo pretende...
        Quando ripenso a quel suo abbraccio che pensavo amore.
        Dove vai incontro a chi non sai
        a chi di amor di padre muore
        e non si arrende mai.
        Composta nel 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Sei per me

          Vorrei dirtelo
          mentre le tue labbra sfiorano le mie
          vorrei dirti che sei unico
          che senza te non posso vivere
          ma poi mi lascio andare alle tue carezze
          senza parlare.
          Solo il mio cuore potrai sentire
          continua a farmi male
          non c'è un posto per noi
          e mi dici sempre che devi andare.
          Sei così lontano eppure per poterti amare
          sfiderei i confini che mi separano
          e che mi fanno desiderare.
          Vorrei essere aria per poterti seguire
          sfiorarti il viso
          farti respirare...
          Ma mi basta un attimo per poterti avere
          nei sogni mio e non poterti tenere
          il mio sogno è stringerti per una notte intera
          senza pensare che mi dovrai lasciare.
          Vota la poesia: Commenta