Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Di più impossibile

Di più non posso

di più impossibile
cerco di controllare il profondo
ma come un sasso cade nello stagno
e non sta a galla
ma lascia segni circolari sull'acqua e si propaga
quello che io sento non ha avuto freno
come l'infinito dove è impossibile arrivare
come il tramonto
che con gli occhi non si può sostenere
come un fuoco che non si può toccare
ed è desiderio immenso
che mi fà impazzire
amore amato da morire
cos'altro posso dire
al tuo sguardo la mia bocca sulla tua tace
e nel tuo abbraccio trovo solo finalmente pace.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Destinazione Paradiso

    Come un treno che ferma ad ogni stazione
    come un saluto fatto aspettando
    e passa un'altra stagione
    senza poterti vedere
    mi hai lasciato la pioggia che cadeva
    sopra gli occhi mentre una lacrima scendeva
    Il tempo passa intanto e senza coraggio
    quel treno non ritorna.
    Forse prenderò un giorno la tua stessa direzione
    persa come un giorno nella stessa situazione
    avrò finalmente la forza di non girarmi indietro e prendere quel treno
    che una volta perso non passerà più
    spero per il Paradiso...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Sai di me

      Scorre il tempo come sabbia
      lenta scende dentro la clessidra
      e non puoi toccarla né fermarla
      puoi solo girare se ti fà piacere
      e vedere come può continuare...
      sai di me quello che vedi
      come dietro ai vetri di una finestra chiusa
      e non senti la voce come sabbia che non fà rumore
      passa e tace
      non mi puoi toccare né considerare
      scorgi la figura che si muove
      ma di me non conosci niente.
      Apri la finestra fai entrare il sole
      ferma quella sabbia...
      Vota la poesia: Commenta