Scritta da: Anna De Santis

Chillu straccio d'ammore

Chist'ammore
gli si usat
comme a nu straccio,
zuzzo e tutto arrovugliato.
Gli si ittato andò và và
e ogni tanto te serviva
quanno può te recurdavi.
Mò, ritruvato chigliu straccio
cu lasciva alla funtana
gli aggio fatto bianco, bianco
gli aggio stiso annanzo a o' sole
comme adora chill'ammore
c'à tu ittavi andò và và
tutti venen addurà
e mò tu và và.
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di