Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Tu e il mare

Lontano non so stare
da te e dal mare,
ogni tanto mi devo bagnare.
M'immergo profonda
nell'immenso tuo amore
che torna come onda
a bagnarmi la pelle,
mentre guardo le stelle.
Mentre l'alba poi tinge
tutto il mio mare
di rosa e di azzurro,
ti vieni a sdraiare.
Come onda si spinge dentro me,
nel profondo, dove affondo
quando il sole è accecante
mio splendido amante.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Passione

    Coinvolgente passione,
    che trascina i sensi
    come un fiume in piena.
    Ti lasci andare incosciente,
    ed anche nel vortice,
    sbattuta da una sponda all'altra
    non senti male.
    Quasi stordita,
    piacevolmente distrutta
    mi son trovata poi a riva.
    Ho un vago ricordo
    di quel che ho passato,
    ma cosa è stato?
    Mi son risvegliata, era un sogno
    alla fine l'ho capito,
    meno male,
    prima di finire in mare.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Raggiungerò un sogno

      Nel mare,
      i capelli spargerò
      e distesa a pelo d'acqua mi farò cullare,
      arriverò al limite non definito,
      dove nessuno mai...
      toccherò le nuvole ed il cielo,
      guarderò i gabbiani volteggiarmi intorno,
      entrerò nella luce del sole,
      quando scende a mare,
      sarà trafitta dai suoi raggi
      ma soddisfatta,
      per aver raggiunto un sogno.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Un figlio mai avuto

        Se fosse nato da questo grembo,
        ancora un sogno,
        niente potevo fare.
        Mi è costato tanto dover pazientare,
        non potevo gridare,
        solo aspettare.
        Per me non c'erano mai i tempi giusti,
        le lacrime versate,
        non le ho conservate,
        ma ancora un sogno
        che non potevo avere,
        non potevo stringere,
        non potevo cullare.
        Proprio a me...
        che ne avevo grande bisogno.
        L'ho sempre amato quello che non c'è stato,
        sì... l'ho desiderato,
        quella voglia mi è rimasta dentro,
        come sarebbe stato?
        Vota la poesia: Commenta