Scritta da: Anna De Santis

Un grande dolore

Un grande dolore
ti lacera il cuore
e l'anima grida,
nessuno ti sente,
vorresti morire... sparire
non pensare più a niente.
Ma dentro più forte
ti toglie le forze,
ti rende impotente,
ti assale ti sfida,
ti succhia la vita
e quel che ti resta.
Non c'è più speranza,
non c'è più futuro,
c'è solo quel muro
per sbatter la testa.
Ma niente ti resta,
soltanto dolore... dolore, dolore...
Anna De Santis
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Quando... 2010

    Stringerai quello che non hai capito
    e solo fiori troverai
    quelli che ti ho lasciato
    fogli scritti e finalmente saprai
    quanto ti ho amato.
    Accenderai l'ultima candela
    e passerai il tempo guardando come si consuma
    quello che non hai mai visto, attraverso il fumo
    ti sembrerà più chiaro.
    Mi chiamerai ma sarò lontana, mi giungerà la voce
    la porto dentro il cuore, dimenticarti mai.
    Il volere distratto non ti ha fatto pensare
    Ed io ero lì ad aspettare
    non era mai per me il momento
    e mi dovevo accontentare.
    Non mi hai più trovato
    eppure lì mi avevi lasciato
    convinto di ritrovarmi.
    Sai non te l'ho detto mai, ma pensavo anch'io
    anche se per te mi sono persa.
    Ora cerchi quello che non hai mai visto
    né considerato
    e manca un pezzo al tuo orgoglio malato
    forse facevo parte dell'arredamento
    solo possesso non mi hai forse, mai amato.
    Anna De Santis
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      L'attesa

      L'attesa
      I miei lunghi sospiri,
      guardando una tua foto,
      solo una speranza,
      in questa stanza vuota
      hai lasciato di te solo la tua assenza.
      E conto i giorni, ti sento e non mi basta,
      nemmeno la voglia di vestirmi,
      attraverso i vetri lacrime di pioggia,
      e quella foglia che lenta va a posarsi
      sulla mia finestra
      per un attimo mi distrae
      e ne seguo il volo.
      Così mi sento, come quella foglia,
      che il vento dagli alberi prende e spoglia.
      Aspetto di posarmi e ritornare,
      da dove son partita,
      stretta al mio ramo, ma quando... ma dove?
      La vita di chi vive in quest'attesa,
      finisce per distruggere ogni cosa,
      e ti accorgi che passano i giorni,
      sempre aspettando un sogno
      che pian piano svanirà.
      Anna De Santis
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Il primo amore

        Mi hai scritto t'amo,
        tra le pagine di un libro,
        tra i banchi di scuola,
        ogni tanto lo sfoglio
        mi ricordo di te.
        I suoi fogli sono consunti,
        ma ancora il cuore batte
        quando ricordo quell'ingenuo amore,
        mi stavi a guardare
        ed ogni cosa ci sembrava bella e proibita.
        Un bacio a volte, tra i lunghi corridoi,
        mi faceva arrossire,
        e mi sembrava si vedesse in viso,
        tutto quel mio ardire.
        Forte l'emozione della prima carezza,
        non sapevo ancora come sarebbe andata a finire,
        Ma a quella tua dolce richiesta...
        Sì!... non ho finito mai di dire.
        Anna De Santis
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di