Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Amore sono qui

La mano su quel viso provato,
amore sono qui, non ti ho lasciato,
provo ad accarezzarti, a baciarti,
ma non mi stringi più,
non mi chiami più mamma,
non mi parli più, non posso far altro che guardarti.
Amore sono qui, quanto tempo è passato,
non aver paura, sei sempre il mio bambino,
ricordi la favola dell'agnellino,
che tanto ti piaceva,
te la racconterò sempre e ancora,
finché mi starai a sentire.
Amore sono qui, da questa stanza non riesco ad uscire,
voglio essere la prima a vedere i tuoi occhi,
che senza parole mi riuscivano a capire.
Maledetto quel giorno,
e quella moto, bella da morire,
si da morire, per i tuoi 18 anni,
ed ho rischiato d'impazzire,
ancora la torta con il fumo delle candele,
non ho saputo frenarmi,
guarda giù dalla finestra amore,
c'è il tuo regalo parcheggiato,
non mi hai più sentito e sei scappato.
Amore sono qui, torna dalla tua mamma, fai presto.
Ma non sei riuscito più a sentire.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Abbi pazienza

    Vicino a quell'artare
    me so inginocchiato:
    Signore mio, perché m'hai dato
    sto tempo tanto limitato?
    Eppure dalla vita, fino ad adesso
    nun ho avuto ancora
    quello che mi avevi promesso.
    Nun posso crede che te sei scordato,
    forse che so er fijo sfortunatò
    eppure nun c'è giorno che nun t'ho pregato.
    Mentre ch'ero inginocchiato,
    s'ode un pianto sommesso,
    de na mamma cor fijolo appresso,
    che pena drentro ar core,
    se trascinava dietro quer dolore,
    chiedendo grazia pe quell'unico amore.
    Co devozione, me so girato,
    pe quardà er regazzino,
    e jò detto ar Signore:
    me tengo er mio dolore
    e scusame per la mia insistenza,
    nun me strazià er core,
    sarvame te prego sta creatura,
    abbi pazienza.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Follia

      Con le mie mani darò forma alle emozioni,
      ai miei giorni tristi,
      ai momenti persi,
      gioia nei colori,
      musica e poesia.
      Darò vita alla morte,
      cambierò la sorte,
      col mio pennello il sole avrà più luce,
      del mare sentirai la voce.
      Darò forma ai sogni
      ai miei desideri,
      salirò per colli,
      sfondando ogni scuro
      e cadrò in fondo, sempre più insicuro.
      Salirò nel cielo insieme a quelle rondini,
      per seguirne il volo.
      Fermerò il tempo,
      sul viso di chi mi ha voluto bene,
      sarò per voi pagliaccio e funambolo,
      venite avanti, sarò tutto quello che volete
      nelle mie tele, nelle mie creature
      a cui darò vita col mio cuore.
      Vi regalerò un po' di fantasia,
      per chi vorrà seguirmi
      in questa mia follia.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        La libertà

        La libertà
        Libertà è una parola difficile,
        costretta dalla vita ad essere fraintesa,
        libertà ingabbiata dalle nostre paure,
        dai momenti, da certi discorsi,
        da gente ignorante che non capisce niente.
        Il mio pensare è libero, ma non si può sentire,
        piano arriva, a chi mi vuol capire,
        a volte come eco, sussurrato per non fare male,
        ma a volte, forte grida nel mio cuore
        Libertà di amare, in tutte le sue forme,
        sopra ogni nuvola dove sono le mie orme,
        dove ogni notte mi trascino
        stanca di vivere una vita di parvenza
        dove ognuno si tiene dentro quel che pensa,
        libertà virtuale dove tutti stanno male,
        dove il ti voglio bene si deve pensare,
        una carezza si deve pesare,
        dove l'amore non è più un piacere,
        libertà ancora... ma quando? È ancora da conquistare.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Non ti scorderò mai

          Ci sarai sempre quando avrò paura
          quando mi cimenterò
          in una nuova avventura.
          Porterò sempre un tuo ricordo,
          un amuleto forse
          posto nelle mie mani
          e le tue parole:
          Attenta amore, sola rimani,
          corri incontro alla vita
          ma voltati a guardare
          tutto il tuo passato.
          Tu sai quanto ti ho amato,
          ti basterà per il resto dei tuoi giorni
          tutto il mio amore,
          anche quando sarai sola
          portalo nel cuore.
          Non lasciar andare mai via i ricordi,
          seguiranno ed arricchiranno la tua storia.
          Andrò via da te
          e quando più non ci sarai.
          Mamma non ti scorderò mai.
          Vota la poesia: Commenta