Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Anna D'Urso

Nato mercoledì 17 febbraio 1965 a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Anna D'Urso

Dalla luna

Dalla luna scruto tutto il mondo,
le foglie al vento, i gufi e le civette
le strade buie e strette
non c'è rumore tutto intorno.
Dalla luna si ammira tutto,
le stelle, il mare e quel peschereccio
che prende il largo con il tempo brutto
e non ha paura del libeccio...
E vedo i tuoi sorrisi spenti
che mandi ai tuoi amici silenti,
e la tua anima non è sincera
con lei che al dito ha una vera,
nascondi il tuo sguardo per paura
che gli altri vedano la tua anima scura...
E chiudi a chiave la tua stanza,
non entra né luce né speranza
perché anche se è l'ultima a morire
tu hai deciso che lei non deve venire...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna D'Urso

    Mi illumino

    E mi illumino di te
    prendo luce dal tuo cuore
    come un faro nella notte
    fa strada nel mio amore.
    L'immenso è il mio silenzio
    lo spazio senza tempo
    il volo di un sorriso
    rimane ben inciso.
    La nebbia si dirada
    nel sole del mattino,
    i grilli sono in festa
    e tu nella mia testa.
    Capisco che mi lasci
    capisco che ci soffri
    capisco questo amore
    capisco che devo andare...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna D'Urso
      Il nostro amore si è fermato sulla riva di un respiro
      non ha avuto neppure il tempo di tradire un mattino,
      sulle note di un sogno ha danzato in eterno
      sul volo di un gabbiano ti ha portato lontano.
      Trascorre lento il fiume di noi
      lo guardi fisso, ma poi?
      Non sto in silenzio, urlo l'amore
      per cercare di farti sentire il piacere e non il dolore.
      Ma dove sei anima candida che hai illuso il mio tempo?
      Forse dove nasce il sole o dove muore l'amore...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna D'Urso

        Vera amicizia

        E poi mi è bastato un attimo per ridere,
        vedendo te nel tuo infinito incanto,
        hai fatto di me una regina
        nel tuo mondo di favole e di sogno.
        La rabbia ha traslocato nel salotto del mio vicino,
        avevo perso l'orientamento,
        il senso del destino,
        lo sguardo perso verso il vuoto,
        ora non è che un buco
        come il solco lasciato nella mela da un bruco...
        Adesso la mia vita riprende a girare
        ed è nel mondo dei miei sogni che voglio andare.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna D'Urso

          Il viandante

          Percorri il tuo sentiero in salita,
          ti porterà alla fine della vita,
          sei stanco e non sai che fare
          puoi tornare indietro, ma preferisci proseguire,
          con l'occhio ti volti un attimo al passato
          ti è bastato uno sguardo, l'amore di un minuto,
          alla donna che ti ha dato il suo cuore infinito.
          Piangi, viandante della sera,
          volevi altro da questa primavera,
          il coraggio ti è mancato, ma non solo quello
          di prendere la strada giusta e non l'ostello
          un timido riparo per il resto dei tuoi giorni
          invece che il suo sorriso, ma da lei non torni...
          Vota la poesia: Commenta