Le migliori poesie di Anna D'Urso

Nato mercoledì 17 febbraio 1965 a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Anna D'Urso

Senza futuro

Quella stradina antica
tra i grilli e i girasoli
scendeva fino a valle,
lasciando il paese fuori,
correva lenta e liscia
come la tua pelle
fino al dirupo aperto
che contava le stelle.
Dalla finestra aperta
s'udiva una canzone
di note che portavano dritto al tuo nome,
ascolto i miei passi
dinnanzi solo sassi
davanti l'infinito
del bosco incantato.
Prendo l'aria, annuso il vento
tutto accade in un momento
e come uccel in volo
mi lascio andare verso il cielo...
Anna D'Urso
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna D'Urso
    Una coccinella si posa sulla mano,
    cammina lentamente sulla pelle,
    la guardo e vedo che non porta
    la fortuna che sembra sia morta.
    Penso alla sua vita così breve e utile
    e alla mia così lunga e futile,
    lei ha la fortuna di volare,
    di poter andare fino al mare,
    io imprigionata ne mio cuore
    non riesco neppure ad uscire...
    Com'è strana la vita
    ti sembra in discesa
    ma poi paghi le corse
    di una vita di forse...
    Un amore dissolto
    nel mare disciolto,
    nel buio di un giorno
    nel fuoco d'inferno.
    Non sei più la stessa
    non ami te stessa
    non sei una fallita,
    ma la tua vita è finita.
    Anna D'Urso
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna D'Urso

      Il tempo di...

      Ti ho lasciato il tempo affinché i boccioli diventassero rose,
      è trascorso un altro inverno con la neve sulle case,
      adesso che è arrivato il tempo di calpestare la sabbia,
      tu sei sparito, dietro la tua rabbia.
      Ti ho lasciato il tempo affinché risolvessi
      il rebus del tuo cuore e decidessi,
      ti ho lasciato il tempo di un'agonia
      nella quale mi hai lasciato, andandotene via...
      Anna D'Urso
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna D'Urso

        Il sogno

        Sognami appesa al tuo domani
        che mi scaldi spesso le mie mani,
        non dire se non sai che dire,
        non fare se non sai che fare.
        La fame del silenzio
        ha morso il tuo respiro,
        vorresti urlare al vento
        il tuo dolce sentimento,
        non puoi perché sei in gabbia
        chiuso nella tua rabbia,
        ma lei è lì che aspetta,
        ma forse non c'è fretta,
        e se un giorno lei sparisse?
        Non farti le domande
        e vivi in ogni istante...
        Anna D'Urso
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di