Le migliori poesie di Anna D'Urso

Nato mercoledì 17 febbraio 1965 a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Anna D'Urso

Il giorno, adesso...

Una nuova primavera attraversa l'inverno,
il sole scalda la neve del mio triste affanno,
mi distendo accarezzata dai raggi del sole
anche senza te cospargo amore.

Non venne mai il rimpianto nel mio dire,
non si piange senza provare amore,
sei stato la saetta del mio cielo,
adesso sono in pace dentro al mio cuore vero.

Il lago è fermo nella foto dormiente,
la natura tace, sono nella tua mente,
il freddo mi riscalda, non lo temo
perché quel che è rimasto nel mio cuore è puro.

Provvista di sorrisi e scorpacciate di sereno,
l'estate è nel mio cuore, non c'è neve che temo,
riposo queste ossa sulla nuda terra,
adesso che sono spogliata dopo un'inutile guerra,
sorrido al nuovo oggi che ha sbarrato l'ieri,
non ci sarà tempesta che porrà dei freni,
rinasco e mi commuovo guardando il giorno
che comincio a vivere senza paura intorno.
Anna D'Urso
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna D'Urso

    Viaggio

    Viaggiare attraverso la vita
    su un binario corroso dal tempo,
    vedere il paesaggio sfocato
    da ombre diffuse dal vento,
    legare i pensieri ad un palo
    lasciarli in balia di un sogno
    provare a tornare,
    non serve morire,
    bere da fonte imperfetta,
    nutrire lo spirito,
    inciampare in un cuore,
    cadere disfatta.
    Viaggiare attraverso la vita
    scoprendo un sole assassino
    che uccide la luna in ogni mattino...
    Anna D'Urso
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna D'Urso

      Per chi non c'è

      Guardavo attonita le immagini in tv
      non riuscivo a crederci che non c'eri più,
      quel tratto di vita che tante volte avevo percorso,
      ora non c'era più, tutto scomparso.
      Lo sguardo di chi era li e incredulo sapeva
      che ormai era troppo tardi, di loro il nulla restava.
      Stringevo al petto la mia bimba che ignara della vita
      giocava con i miei capelli, le mie ciocche ribelli,
      mai avrebbe visto di persona
      quanto aveva lottato quel magistrato
      per liberare la nostra città dall'oppressione,
      dalle ingiustizie subite e dalle atrocità,
      da quelle mani che tutto raggiungevano,
      da tante morti assurde che tutti piangevàmo.
      Ora il silenzio supera le parole stanche
      ma le loro idee camminano sulle nostre gambe...
      Anna D'Urso
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna D'Urso

        Indietro da me

        Sono tornata indietro sui miei passi
        salendo i gradini di una vita di sassi,
        ho guardato dall'alto il mio oggi
        con gli occhi e mente di una donna saggia.
        Sono tornata indietro sui miei passi,
        volevo cogliere ciò che persi,
        ma il mio recinto era fatto di cipressi
        e ciò che è andato non torna con i tuoi passi.
        Sono tornata indietro sui miei passi,
        sperando di vederti una volta ancora,
        ma ora corro stanca fino all'oggi
        dove c'è soltanto una labile aurora.
        Sono tornata indietro sui miei passi,
        invano, ma ora proseguo il mio stanco cammino
        per vedere dove mi porterà questo triste mattino...
        Anna D'Urso
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di