Le migliori poesie di Anna D'Urso

Nato mercoledì 17 febbraio 1965 a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Anna D'Urso

Perché?

Ti amo, ma mi chiedo perché
se poi decidi che il dopo non c'è,
se chiudi a chiave il nostro sogno
senza aver provato per un giorno.
E bevo sorsi di pazienza
sto calma e non perdo la speranza,
sento la tua voce sulla mia
che dice amore toccando il cuore,
perduti sulla retta via
per non morire dentro questo amore...
La vita è un passaggio di questo mondo,
se non la viviamo, andremo a fondo,
prendiamo ogni momento come buono
per vivere quel domani come un tuono...
Può esserci ancora l'arcobaleno
che segni il nostro sereno,
ma tu hai perso la speranza
non ti fidi di quel che provi... e pazienza!
Anna D'Urso
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna D'Urso

    Terra nostra

    La terra piange di dolore
    per anni le abbiamo fatto male
    ora è stanca di soffrire,
    rigetta l'odio per gli uomini
    che senza fine l'hanno calpestata
    senza averne cura l'hanno odiata
    e ora non v'è rimedio... ormai è andata...
    E lei si rivolta al suo padrone,
    soffia di vento in ogni stagione
    urla di pianto dove c'è sete,
    smuove il dolore dove c'è quiete,
    inonda i campi là dove c'è un cuore
    dove non c'è la bella stagione,
    scioglie l'inverno come d'incanto
    andando al mare senza rimpianto.
    E adesso intorno c'è solo il grigio della polvere,
    il rosso del fuoco, il blu del mare...
    non c'è respiro che possa cambiare...
    Anna D'Urso
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna D'Urso

      Tra le dita

      La sabbia del deserto
      si lascia trasportare dal vento,
      si culla nel calore del sole
      si nutre di rugiada
      di oasi lontane
      di pensieri strani
      di sapori amari.

      La sabbia del deserto
      non ha cuore
      in balia del tempo
      copre e muore
      vacilla nel silenzio della notte
      dopo di lei ti trovi in una botte
      non esci, non c'è luce
      lei ti ha preso,
      ammaliatrice.

      La sabbia del deserto ti scorre tra le dita
      mentre ti accorgi troppo tardi che non c'è vita.
      Anna D'Urso
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di