Virgilio

Poesie di Angelo Panico

Nato a Napoli
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Commenti:
2
Scritta da: Angelo Panico

Urlerò al vento

Urlerò al vento speranzoso che esso possa farsi portatore dei miei desideri e delle mie angosce... così da poter abbattere la vergognosa distanza che c'è tra noi.
Un vento soffice come apparenti nuvole,
un vento che possa sfiorarti il volto quasi accarezzandotelo,
avvolgerti in esso protettore e svelatore dei miei più reconditi e insani desideri!
Angelo Panico
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Angelo Panico

    La tua casa è un tappeto di ricordi

    Uno sugardo al tuo arredamento...
    la tua casa è un tappeto di ricordi
    foto del passato... immagini ricorrenti
    vecchi ricordi riaffiorano... e destano la mia attenzione
    ho una strana sensazione di disagio... noto con piacere
    il frutto del passato che mette le sue radici in un presente
    formato si di cartacee convinzioni... ma pur sempre ricordi...
    in qualunque angolo della casa mi nascondessi sentivo
    di essere osservato... giudicato... e spogliato
    volevo scappare... volevo evadere... ma la prigione dei tuoi ricordi
    mi teneva inchiodato lì... quasi prigioniero di una curiosità
    dannevole... potevo percepire la presenza di un fantasma...
    come la mia ombra mi seguiva... tentando invano di calpestarla...
    non facevo altro che rendermi ridicolo...
    estirpare ricordi dalla mente... e fonderli per poi miscelarli
    con un presente... presente a tutti... ma non per tutti...
    stupide convinzioni... il presente... il passato... il futuro...
    abbelliscono la mia mente... come ritratti di ricordi esposti su pareti di indifferenza
    adornate da cornici di stupide convinzioni...
    mi affaccio... mi espongo così tanto... che nonostante il mio baricentro sia superato
    non cado... non tremo... non crollo... è pericoloso...
    non si può sfruttare e sfidare la gravità... inevitabilmente ti trascinerà giù...
    come il vento che ti accarezza il volto prima della tempesta... come dita
    che sfiorano i tuoi lineamenti prima di esplodere in reazioni violente...
    come occhi pronti a giudicarti e non sempre e solo a guardarti
    sensazioni... è per questo e grazie a questo che scrivo: vivo!
    Angelo Panico
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Angelo Panico

      Tra sogno e realtà

      Tra sogno e realtà
      le nostre volontà si sposeranno in una fisica concezione
      ed i più puri dei sentimenti poseranno i loro sguardi tesi all'infinito...
      pensiero di un cieco che ha conosciuto l'udito per sentirsi apprezzato...
      il gusto per trarne godimento l'olfatto per ricordare...
      le attenzioni che mi sai dare!
      Vota la poesia: Commenta