Poesie di Angelo Gallo

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: RFGange

L'amore dimenticato

Viene fuori così
all'improvviso
distrattamente
Spesso in quelle notti troppo fredde
quando calore non basta
quelle notti tragiche
che non sopporto più
e che non so
fino a quando ci riuscirò
Ma so invece che le voglio
perché il ricordo resta vivo
sorprendentemente
anche se ormai è sfinito e stanco
forse perché è indispensabile
come corrente elettrica
E io non lo so
però lo immagino
e lo sento....
Anche in quei giorni che niente
mi entra più dentro l'anima
e quando il tempo, gli errori
i se, i ma ed i perché
perdono di senso e di valore....
Povero amore dimenticato
e mai scordato.
Angelo Gallo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: RFGange

    Felicità è amore che darai

    La vita ha le sue storie
    così come le storie hanno la loro vita...
    Non puoi misurare il valore
    di una vita e di una storia
    sul giudizio che avranno gli altri
    ma solo sui brividi di quella felicità
    che a te
    soltanto su te
    ha percorso la tua anima...
    Nelle mattine profumate di caffè
    e nelle sere rustiche di risate,
    nelle cene affamate e frugali,
    nelle notti riscaldate dal calore dell'amore
    soli ma mai soli
    perché insieme.
    Angelo Gallo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: RFGange

      È ancora presto

      Vorrei entrare nei tuoi sogni
      magari solo per un istante
      proprio quando
      ti sei addormentata da poco...
      e girare nei tuoi sogni
      per conoscere
      veramente tutto di te,
      la tua voce spezzata,
      i tuoi veri amori...
      tutto quello che è vero di te
      per poi andarmene in silenzio,
      verso le cinque della mattina,
      quando tutto è più pulito
      e sembra chiaro,
      quando tu probabilmente
      sei ancora più bella
      mentre dormi
      e per fortuna è presto,
      il mondo delle apparenze e delle sembianze
      è ancora di là da venire,
      con tutte le sue sporcizie,
      le sue dissennate abitudini,
      i suoi doppioni,
      le velate ipocrisie,
      i suoi percorsi assurdi,
      le accettate giustificazioni

      Ma dormi ancora, ti prego,
      è presto
      e ti giuro che farò piano
      il più che posso...
      Angelo Gallo
      Vota la poesia: Commenta
        Commenti:
        6
        Scritta da: RFGange

        Chissà dove saranno mai quegli occhi

        Chissà dove saranno mai quegli occhi
        Che subito ho amato
        sin dal primo sorriso
        improvviso e inaudito
        Forse continuano a girare
        per le strade, ai semafori, nei metrò...
        O forse sono rimasti su quella panchina
        Quando il tram non arrivava
        E io non riuscivo a dirti
        Che se ero lì insieme a te
        Mi sembrava di essere importante
        E mi pareva che il tempo non fosse passato invano

        che resterà di quello sguardo perso
        e a volte distante
        e di certa bellezza sconosciuta ed impaurita
        Ancora adesso con il tuo ricordo
        Respiro l'aria di quei tramonti
        E sento che non arrivasti inutilmente...
        Anche se io non ti ho avuta
        Anche se tu non hai voluto
        Anche se per te contava tutto il mondo
        Meno che me...
        Ma le tue mani sottili
        Che passavi fra i capelli
        E che ti stropicciavano quegli occhi
        Io le ho ancora dentro
        Incredibilmente...
        come è incredibile l'amore
        così come quegli occhi
        che erano il tuo corpo
        Che avrei desiderato per amarti e per parlarti
        Perché l'amore a volte
        non si rende conto di esser frivolo
        E smette di esser serio
        Perché dimentica
        Dove saranno mai quegli occhi

        E chissà che cosa
        pensavano davvero quegli occhi
        E cosa pensano adesso
        Quando ti ricordi...
        Ma quella volta
        quella sera di primavera
        così dolce solo per gli altri
        non mi guardavano
        Scrutavano oltre...
        chissa dove e quanto lontano...
        occhi che ora
        non trovo più.
        Angelo Gallo
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: RFGange

          L'inverno non sarà mai

          L'inverno non sarà mai
          nei nostri cuori non verrà mai
          se sarà amore oppure no
          che importa più
          se nel profondo che c'è in noi
          c'è forse ancora paura
          scomparirà nel nulla
          Perché l'inverno non vincerà
          con le sue maglie non prenderà
          le sensazioni che vivemmo in due
          pur se lontani
          Quelle emozioni non cancellerà
          di sere intense fatte di attesa
          scoprendo che la vita
          riservava anche te qualche sorpresa
          L'inverno non sarà mai
          per le nostre anime non sarà mai
          pur se amore non ci stupirà
          non ci dividerà
          le sue piogge non potranno mai
          riuscire a farmi dimenticare
          e non sono frasi al vento
          ma col vento arrivarono a te
          ma dov'eri mai nascosta quando ti sognavo
          turbamenti dolci e silenziosi
          Se poi sogno non resterà
          perché la storia la scrivemmo insieme
          le nuvole non copriranno
          il cielo del tuo sguardo così intenso
          e l'inverno non sarà mai
          in quella casa dove il sole
          splenderà come sempre
          e come sempre sembrerà primavera
          e non sarà mai
          nei tuoi occhi
          che parlano ancora senza parole
          e nei tuoi gesti,
          l'inverno non sarà mai...
          Angelo Gallo
          Vota la poesia: Commenta