Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Angelo Cremona

Grafico, nato lunedì 4 febbraio 1985 a Milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Angelo Cremona

Dal verde colore dell'amore

Verde di una tal bellezza,
si immola al color dei vostri occhi.
La mia cantica breve
annoiar non vi deve,
se il sentimento che io sento
anche in voi ricambiando sentite.
Gioia tenerezza amore
io le provo con tanto vigore,
ma per me son tutte parole
che non esprimono appieno da sole,
quel che vivo nel mio umile cuore
quando del vostro verde ne vedo il colore.
Composta domenica 25 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Angelo Cremona

    Amore nel tempo

    Amore, come tu sorgi al mio risveglio,
    io ti cerco per divenir il tuo tramonto.
    Come esci di casa la mattina
    così io ti penso fino a sera.
    Mio dolce incubo al giorno,
    di notte inebriante sogno.
    Sei quel giorno smarrito,
    che rende il mio mese incompleto.
    Sei l'anno che ho sempre cercato,
    ma che questo secolo non ha ancora passato.
    Sei quell'innaturale bellezza, un mondo celato,
    che la fortuna di questo universo mi ha donato.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Angelo Cremona

      Figli dell'Eternità

      Noi esseri viventi
      siamo come gocce.
      Siamo distillati di vite precedenti,
      essenze dei nostri avi.
      Siamo coscienze nuove su una terra vissuta,
      cambiata in base a scelte precedenti.
      Scelte, che ci hanno posto al centro di milioni di universi,
      ma che si racchiudono in un unico ignoto futuro.
      Il risultato del nostro presente?
      un déjà vu del loro passato.
      La voglia inconscia di una continuità,
      che avverrà giorno per giorno.
      Composta sabato 10 settembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Angelo Cremona

        Una Pesca

        Ho in mano una pesca
        e sto pensandoti,

        ho in mano una pesca
        e sto guardandoti,

        ho in mano una pesca
        e sto scrivendoti,

        ho in mano una pesca... perché,

        mi dice ciò che provo
        quando accarezzo il tuo dolce viso,

        mi dice ciò che provo
        quando ammiro la precisa imperfezione della tua natura,

        mi dice ciò che provo
        quando assaporo la tua essenza che profuma d'estate,

        ecco perché ho una pesca in mano,
        per potermi ricordare quando ti ho colto,
        ti ho assaggiato e mi sei piaciuta.
        Vota la poesia: Commenta