Scritta da: A. Cora

Il bacio

Quasi
un viaggio
nel cuore, tra arrossati
colori da ciglia socchiuse rubati

Bocca su bocca posata, intensa gustata
passione

Se solo avessi un'istante ancor la tua bocca
tra le mie labbra rinchiusa lasciata, quel senso
amato, insinuante che rode

Finirei di succhiarla a gocce, anche per ore
Da lente sorsate aspirata, a punta di dita contate

Pur di sentir nella mia, il denso sapor
di quel bacio

Poi, risentirlo più forte ancora, più
chiaro, caldo, netto, diffuso

Più acuto, fondo, conciso
Scavare ovunque
la gola.
Angelo Cora
Composta mercoledì 18 luglio 2001
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: A. Cora

    Avanzo di vita

    Pare
    una pianta caduta
    dalla tempesta investita

    Questo mio esile avanzo
    incolore, insapore
    di vita

    Recisa dalle radici, rami già quasi
    seccati, fiori mai sbocciati, frutti
    mai concepiti

    Foglie dal vento strappate
    Giorni di nebbia vestiti, raggi d'un
    sole smarrito

    In un inverno ch'arriva
    colmo di freddo
    di neve

    Un cielo che fa paura
    e tutto tinge di
    scuro.
    Angelo Cora
    Composta mercoledì 21 agosto 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: A. Cora

      Fuori luogo

      Non
      m'appartiene il
      presente

      Che osa il mio sguardo
      solcare, privo di sogni, d'un cielo
      e del mare

      Privo di quella strada, che mi mostrava
      il cammino, nei passi ancora da fare
      E le orme lasciate dai miei leggeri
      calzari

      Confuso tra regredite sembianze, che
      hanno smarrito se stesse, che
      più non si sanno trovare

      Se poi m'è oscuro il futuro
      che non si lascia
      osservare

      Solo il passato, mi resta
      ove i miei occhi
      tuffare.
      Angelo Cora
      Composta martedì 20 agosto 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di