Questo sito contribuisce alla audience di

Mare

Nel rumore del mare io ti sento
albeggiare sulla riva ionica,
col tuo canto che patisco dentro,
stordita dal gemito del vento.

Vitale al mio fianco io ti vedo,
il tuo sorriso un bianco di conchiglia,
nella fluida maniglia delle onde
circondato dalla meraviglia.

Mare senza pace, che pace dai
a noi, sconosciuti sulla terra,
solo con te possiamo stare,
bagnandoci di lacrime di sale.
Vota la poesia: Commenta

    Profumo d'estate

    La natura mi prende e serena mi rende,
    il suo profumo,
    che spande nell'aria dell'estate matura:
    la dolce frutta e la tenera verdura.

    Ti guardo, sotto un cielo immobile,
    raccogliere i bei mirtilli e farmene dono,
    nel tuo modo esuberante che afferra,
    e tocca prima il cuore e poi la terra.

    Metti sul mio capo la menta piperita,
    nelle mie mani un po' della tua vita,
    e sento il tuo profumo che sprigiona.
    Vota la poesia: Commenta

      Noialtri

      Sulle onde collinari giorni di sole opaco,
      sogni intrepidi drenati dal tempo,
      sale la brezza dalla valle,
      sulle foglie sfinite e il frinir delle cicale.

      Il torrentello gorgheggia l'adesso
      e sui suoi sassi non torna.
      Noialtri della mezzanotte,
      incantati dai versi degli uccelli,
      adoperati ad arte seppur parsimoniosi,
      inconsapevoli autori di fiabe.

      Si sta schiudendo il mallo delle noci,
      e sul tronco di strade un andirivieni,
      di formiche nervose, irrefrenabili,
      nel loro trafficar convulso.

      Siamo in un paradiso distaccato
      scivoliamo e scopriamo segreti
      segni scolpiti ci attirano
      spigoliamo sembianze
      sogniamo e ci arringhiamo
      s'incorporano i nostri secreti nella terra

      ci allontaniamo dalla collina tumefatta,
      tra il penzolar di-vino dei vigneti,
      un gatto selvatico dall'albero sgattaiola,
      mano nella mano sorridendo scendiamo.
      Vota la poesia: Commenta