Scritta da: Angela

Sguardi

Nutrirsi di sguardi
di visi e di sbagli,
girarsi all'indietro
e vedere il passato
che ci ha cambiato,
cresciuto e migliorato.

Non riesco a credere che,
durante il tragitto
ogni sguardo passava dritto
ogni emozione che aumentava
mi nutriva e mi ispirava.

Ora mi volto a destra e a sinistra
e ogni anima si rattrista
mentre guarda il suo cammino
con gli occhi di un bambino.
Angela Licciardello
Composta lunedì 3 novembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di