Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Andrea

Una nuova donna

La mia bambola è sempre lì,
dove la lasciai...
mi sento grande ormai.

Nuovi colori, nuovi sapori
travolgono la mia mente,
fantastiche sensazioni, teneri rossori
sconvolgono il mio presente

Tutto cambia, tutto appare diverso,
il mio istinto si sente perso
in un labirinto di gioie, incertezze e dolori
la mia vita ha preso un'altra direzione
e tutto questo mette in crisi la mia ragione...

Davvero buffo tutto ciò, quasi irreale,
una ragazza diventa donna, nulla di più banale
capita a tutte prima o poi;
ognuna ha dentro di se lo scrigno del cuore
pronto a liberare mille ansie, mille paure,
ma anche tanto amore!

Donna nuova, Donna appena nata
cosa avrà in serbo per me la vita?
Donna ostile, Donna sicura
che nasconde dietro un
dolce sguardo un'immensa paura
Donna amante, Donna in amore
che sa donare ad un uomo il suo cuore.

Il mio viaggio inizia proprio adesso
devo essere decisa, poche incertezze addosso
non posso controllare il mio destino
potrei essere felice o ritrovarmi sola
senza nessuno vicino

Quanti pensieri tormentano la mia esistenza,
Chi sono? Cosa Voglio? Di cosa non posso fare senza?

L'amicizia e l'amore sono la vera cura
per sconfiggere i pensieri di una notte scura
due parole che unite fanno molto,
riportano il sorriso su un viso ormai smorto

Donna nuova, Donna forte,
Donna che vai e sfidi la sorte;
Donna che non ti fermi alla prima caduta
Donna che sai difenderti, Donna che
i compromessi rifiuta

Donna che sono ora, Donna che sarò
son pronta a giocare la partita e vncerò;
Donna vera, Donna leale
saprò capire chi mi ama e quanto vale;

Saprò essere me stessa, con i pregi e i difetti,
con grinta e determinazione, vivendo sempre
convinta di ogni mia decisione.

Ogni Donna scrive sul diario del destino
il racconto della propria vita, dove c'è solo
lei come protagonsita di una
splendida favola infinita.
Composta giovedì 7 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Andrea

    Filosofiche Evasioni

    C'è chi vanta saggezza e poi
    come amico ha solo una pezza;
    C'è chi crede di saperla tutta ed invece
    nasconde che ormai è arrivato alla frutta

    C'è chi sa essere bravo a mostrare affetto,
    pronto in un altro momento a piantarti
    un pugnale nel petto

    C'è chi ha una bontà immensa e
    la offre a chi sempre male pensa
    C'è chi vive su una sponda, osserva e
    decide di cadere dove la nave non affonda

    Ed infine c'è chi ha un suo percorso che
    mantiene fino in fondo, lui crede in se
    stesso e non si fida del mondo!

    Azzardante come atteggiamento, a tratti
    sembrerebbe altezzoso, ma lui sa
    di stare bene attento, impara dal giusto,
    sorridendo al prevedibile noioso.
    Composta martedì 5 ottobre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Andrea

      Formentera

      Seduto a riva del mare,
      sotto uno scenario di stelle chiare
      mi trovo a riflettere...

      Un bellissimo spettacolo
      Un sogno quest'atmosfera
      che inginocchia le paure
      e la tristezza amara
      una pace nel cuore...

      un lampo d'amore,
      una gioia che supera un dolore,
      la dolcezza mista
      ad un dolcissimo tepore
      un'emozione che dagli occhi
      va diretta al cuore...

      Formentera sei un vero splendore!
      Composta martedì 24 agosto 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Andrea

        Il nuovo incontro

        Sono stato ad un passo da te,
        sono rimasto lì a chiedermi perché...

        Io, ragazzo estroverso,
        ho capito che con te ho perso
        forse non doveva andare così,
        forse troppi no e pochi si

        Adesso ricomincio da solo
        La ricerca di un altro volo
        Che mi regali sensazioni
        Forti e speciali, emozioni
        Che sconfiggono tutti i mali

        Emozioni che io voglio
        Perché l'amore non è orgoglio
        Ma l'incontro di due anime candide
        Che sprigionano energie
        Magiche e splendide.
        Composta venerdì 20 agosto 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Andrea

          L'Ambizione

          C'erano una volta i "Noi Stessi"
          coloro che difficilmente
          scendevano a compromessi
          Sempre pronti a mettersi in gioco
          sapendo che ciò non valeva poco;

          Ragazzi e ragazze che credevano
          in un chiaro obbiettivo
          senza pensare di essere
          già una diva o un divo
          Il loro spirito, la loro forza
          non facevano di ogni tentativo
          una battaglia già persa in partenza;

          Un ideale era importante
          per poter andare sempre avanti
          verso un futuro esaltante
          Pieni di sogni, speranze e traguardi
          e volenterosi di riuscire ad arrivare
          in alto, a testa alta con lo sguardo
          ben dritto in avanti;

          L'oggi è davvero diverso
          ogni persona ha la sensazione
          di essere un bimbo sperso;

          È ora di cambiare rotta,
          io sono solo, ma se ci uniamo
          siamo una grande flotta
          pronta a rispondere
          a colpi di ambizioni
          per un futuro grandioso
          e pieno di occasioni.
          Composta mercoledì 30 giugno 2010
          Vota la poesia: Commenta