Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Andrea

E la neve cadeva

E la neve cadeva...
E il ricordo tornava
Ad una sera lontana
In cui il mio cuore piangeva...

I fiocchi ricoprivano il mio dolore,
I miei occhi fissi guardavano...
Scese un gelo inverno nel mio cuore
Le mie mani tremavano...

Quel bacio fu eterno
Un infinito istante
Mi trovavo nell'inferno
in un raggiro di un amante...

Lei sciolta tra le sue braccia,
Lui con lo sguardo la incantava,
l'espressione di passione dalla faccia
di donna che di sé tutto gli donava...

un regalo prezioso
è il cuore di un'innamorata
che lui, uomo vizioso,
mai avrebbe rispettato, mai l'avrebbe amata

In cuor mio tanta rabbia,
unica amica la disperazione
un sentimento chiuso in gabbia
che ormai vive in una prigione

Amare o non amare
L'amore che fa spesso soffire
L'ardire voglia di avere
un sentimento per gioire

della sua rara bellezza
che lui ora sa di possedere
ma in una donna così non esiste certezza
ed anche lui si godrà la neve cadere.
Composta martedì 30 novembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Andrea

    Una mamma, la mia

    Occhi che capisco
    Sguardo che conosco
    Sai parlarmi restando
    al tuo posto.

    Una donna speciale,
    il riferimento ideale
    per un figlio che non sempre
    sa di sbagliare

    Una complicità autentica
    mista ad un'ironia romantica,
    un'intesa splendida.

    Una carezza di parola,
    il sorriso che sempre consola
    anche un figlio che non vola

    Una madre come te,
    una stella che sempre c'è,
    brilla e splende solo per me

    per indicarmi il giusto cammino
    nel complicato labirinto del destino;
    sono fortunato, so che sarai con me,
    per sempre a me vicino.
    Composta venerdì 12 novembre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Andrea

      L'amante inganno

      Ciao come stai?
      Non ti vedo da una vita
      Non ti sento da quando è finita
      È un anno ormai

      Che storia la nostra
      Una violenta passione
      Un amore di cartone
      Un incontro che mostra

      Il perfetto binomio, io e te
      Un incontro di cuori
      Uno scambio di amori
      Una favola, tu regina e di io re

      Ma adesso è finita
      La realtà si impone al destino
      Non posso più starti vicino,
      sembrava durasse una vita

      Ed oggi siamo q ui
      Sorrisi strani, sguardi intensi
      Ma tu, ancora, sempre mi pensi?
      Ora che stai con lui, ora che lui è lì

      Pronto ad essere solo tuo
      Un uomo che non vede altro che te
      Che non ti contesta mai un perché
      Sei l'unica nel cuore, nel suo

      E tu, amante indomabile
      Non cambi mai, pazza voglia
      Di una donna che ogni uomo imbroglia
      Col suo sguardo dolce e fragile

      Ora che ci sei
      Vorrei ricominciare tutto
      Rivivere di te il bello e il brutto,
      rimescolare i tuoi pensieri coi miei

      Ma stavolta no, non mi inganni
      I tuoi occhi non mi colpiscono,
      occhi bugiardi, occhi che tradiscono
      cercati un altro uomo che venda a te i suoi anni

      l'amante inganno, una donna,
      un sogno e un danno
      per un uomo come me, ancora sincero
      che ha voglia soltanto di un amore vero.
      Composta mercoledì 27 ottobre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Andrea

        Un finale qualunque

        E se fosse che...
        Stavolta no, non faccio sconti
        E magari se...
        Non cambierò idea, ho fatto i miei conti

        Eppure non credo sia...
        Scuse non ne voglio sentire
        Ma la colpa non è solo mia...
        Sarò impassibile, per me puoi sparire

        Ma guarda che non è come credi
        Sei una ragazza qualunque
        Ma perché più in là del tuo orgoglio non vedi!?
        Una donna come te la trovo dovunque

        Non è giusto, non mi fai spiegare
        Sono stufo dei tuoi giochi
        Aspetta, non infierire e fammi parlare
        Io ho molti valori, tu davvero pochi

        Cosa credi!? Io ti voglio, ti amo ancora
        Sei una stupida, sparisci dalla mia vita
        Ero confusa, non mi era mai successo prima d'ora
        Per me sei il nulla, per me è finita

        Stai buttando via una favola fantastica,
        le tue recite non mi ingannano ormai
        stai rovinando tutto, una storia romantica
        ma fammi il piacere, tu ora sei solo guai

        Sono una donna, posso sbagliare
        Sei una fallita, non farti più vedere
        Io non ci riesco, non mi lasciare
        Non ho più nulla da dire, devi sparire

        Questa è la fine di una storia d'amore
        Amori strani che si perdono
        Un vero colpo per il cuore
        Due anime sole che soffrono

        Lui era tutta la sua esistenza
        Di lei si fidava, lei era diversa
        Lui se n'è andato, dovrà farne senza
        Lei ora piange, solo di lui è persa

        L'amore fa soffrire,
        Ma solo chi non lo sa capire
        Bisogna prenderla un po' così
        Apri bene gli occhi, magari è lì
        Un altro amore pronto a regalare
        Emozioni uniche che fan volare
        In alto i tuoi dolcissimi pensieri,
        sensazioni forti che distruggono
        i vecchi dolori, stupidi rancori di oggi e di ieri.
        Vota la poesia: Commenta