Poesie di Andrea Costantino

Studente, nato a Cosenza (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Andrea Costantino

Una fiamma nella notte

Una fiamma nella notte.
Una fiamma fatta di calore, il calore dell'amore.
Sale, sale... sempre di più. Questo calore mi avvolge.
Come i colori di una fiamma il mio animo si trasforma.
Il blu diventa arancione.
L'arancione diventa oro.
Oro come i tuoi capelli.
Oro come l'immensa landa in cui ci incontrammo.
Correre e volare insieme, oh che bei ricordi!
Ridere e scherzare per somigliare agli angeli.
Angeli che bell'immagine!
Tu sei il mio angelo.
Una fiamma nella notte.
Accendi questa mia passione, riscalda questo mio polveroso cuore.
Imprigionato in questa prigione di vetro io ti osservo.
Il sole è la tua luce. Il tuo sorriso è il tuo sfondo.
Mio dolce amore, infrangi questo vetro.
Mio dolce amore infrangi questa mia prigione dorata.
Una fiamma... è tutto quello che ti chiedo.
Trasforma in fuoco questo mio corpo.
Trasforma questo fuoco in caldo amore.
Una fiamma nella notte per vederti.
Una fiamma nella notte per amarti.
Una fiamma nella notte per bruciare nella notte insieme.
Andrea Costantino
Composta sabato 12 giugno 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Andrea Costantino

    La nebbia sparirà per te

    La nebbia, l'assenza di emozioni.
    Il mio cuore brilla di suo eppure con la nebbia non sà ha chi mostrare il suo splendore.
    Che bella sensazione il vuoto.
    Nascosto, sepolto, nella mia anima.
    Se penso che mi tieni la nebbia si dirada.
    Eccomi, sono al buio. E adesso?
    Una mano mi afferra per un braccio.
    Un calore per tutto il corpo... No... No.
    La nebbia non può tornare!
    Ora che ci sei tu luce mia questa fitta sparirà
    Oscurità, oblio.
    Nel mio domani solo tu.
    Su una montagna salirò per poterti vedere.
    Ti vedo! Sei vicina ma lontana allo stesso tempo.
    Prendi un fiammifero, fammi luce, indicami la strada.
    Su questo scoglio io ti guarderò...
    Su questo scoglio io mi innamorerò di te...
    Su questo scoglio la nebbia sparirà.
    Andrea Costantino
    Composta venerdì 11 giugno 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Andrea Costantino

      Amami

      Io eterno naufrago prendo te.
      Come una sirena dalla beltà unica,
      Nuda su uno scoglio, avendo per vestito solamente la musica
      Musica che riesci ad infondermi solamente guardandomi
      Prendo te, mia dolce stella.
      Un soffio, un bacio un calore immenso.
      Io eterno naufrago prendo te.
      Le tue mani, così calde mi sfiorano il viso
      Come un oceano in bufera il mio cuore tentenna per te.
      Oh mio caro Eolo soffi per il nostro amore?
      Attimi, luce, sapori ed emozioni nuove.
      Amami!
      Io sono qui.
      Andrea Costantino
      Composta giovedì 10 giugno 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Andrea Costantino
        Dopo il loro arrivo qualcosa era cambiato in lui. Tutto ciò che prima appariva familiare ora si manifestava come un nuovo sconosciuto. Come se un estraneo si fosse impossessato del suo corpo e lui vedesse solamente la sequenza irrefrenabile dei fatti. Pur non capendo il perché di tutto ciò in cuor suo sapeva che era un addio come diceva dopotutto un certo Giulio. Alea iacta est.
        Andrea Costantino
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Andrea Costantino

          La notte

          Quando cala la notte, l'uomo a volte si rifugia nell'illusorietà di un mondo di ombre.
          Ombre sfuggevoli, ombre sconosciute ma, al di là di tutto questo, queste ombre sembrano esserci amiche.
          Quando cala la notte l'uomo si sente abbandonato, la solitudine inonda il suo spirito fino a possederlo completamente.
          Quando cala la notte, l'uomo vorrebbe che ciò non cessasse mai.
          Andrea Costantino
          Composta lunedì 15 giugno 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di