Poesie di Alfredo Ingraldo

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Alfredo Ingraldo

Uomo medio

Torbida e distorta visione
il pesce nello stagno
ha e non distingue
che il nutrimento.

Vive nelle fosse
in esse si muove
ne mangia i liquami
in fine incosciente muore

Tu uomo ignorante
dell'ignoranza e fiero
della tua certezza
sei per ciò inferiore
all'umile pesce
sei un coccio vano
in bilico sul vuoto.
Alfredo Ingraldo
Composta nel giugno 2014
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di