Il folle suggeritore

Ho carezzato una testa,
una testa di cane,
con le mie mani
diventate all'improvviso zampe di cane.
Non capivo
cosa stava succedendo,
una voce diceva che tutto era a posto,
che andava bene così.
La voce proveniva da una bocca
una bocca in una testa,
una testa di cazzo.
Alexandre Cuissardes
Composta lunedì 17 settembre 2012
Vota la poesia: Commenta

    La donna conosciuta ed i vecchi ammiratori

    Ha piazzato la sua grande tenda in piazza.
    Ed ogni giorno è a fare scena,
    sola protagonista,
    belva e domatrice,
    pagliaccio e trapezista,
    davanti ai soci non paganti
    del suo circo prOvato,
    sempre in trasferta ovunque,
    sempre col successo assicurato,
    e col solito finale,
    le gambe al vento
    e via di corsa
    al nuovo appuntamento,
    bava alla bocca per chi resta.
    Alexandre Cuissardes
    Composta lunedì 17 settembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di