Io ti amo

Fermo a fissare le onde,
a parlare con chi tre le onde ci viveva,
Sorpreso a parlare delle mie paure,
con chi le mie paure già le sapeva.
Affascinato da chi con un solo gesto ha saputo rubarmi il cuore.
Innamorato di chi mi ha insegnato cos'è l'amore.
Preso da quella donna con gli occhi della terra.
Tremante davanti a lei, ripetendomi "Com'è bella!"
Questo amore, dolce, immenso, di bellezza rara...
Non è un semplice sogno,
è la mia dolce Chiara.
Quindi è vero credimi, non è per niente strano,
Se davanti al mondo ogni giorno grido,
Io ti amo!
Alessandro Zito
Composta domenica 24 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta

    L'intervista

    Lunedì mattina, tutto esaltato,
    il Sasha è pronto ad essere intervistato.

    -Prego si accomodi signorina,
    risponderò ad ogni sua domanda questa mattina. -

    -Allora mi dica, da dove prende ispirazione,
    al fine che ogni sua frase genera una nuova emozione? -

    -Dal nulla signorina, lei mi crede?
    traggo spunto da ogni evento che la vita mi concede. -

    -Non ci credo. Lei parla di cose grandi, immensamente belle,
    mi dica, in confidenza, saranno mica le stelle? -

    -No signorina, le stelle? Sono così lontane,
    che nemmeno so come siano fatte quelle! -

    -Allora di certo parlerà dell'universo? -

    -Ma no signorina! È in continua mutazione l'universo
    ogni volta che lo si vede ha un qualcosa di diverso. -

    -Ma insomma cosa è che le da l'ispirazione,
    risponda seriamente è la sua ultima occasione. -

    -Ma signorina, lei pensa sia necessario qualcosa di grande
    per avere ispirazione? Basta molto meno mi creda, a volte
    solo una semplice emozione! -

    -Basta me ne vado mi sono seccata,
    questa intervista non c'è mai stata! -

    -Chiuda bene la porta...
    Ah, buongiorno amore ti svegliata?
    Ti prego tesoro fai colazione dopo, non andare via,
    Questa è per te Chiara, ti ho appena scritto una poesia! -.
    Alessandro Zito
    Composta martedì 14 settembre 2010
    Vota la poesia: Commenta