Scritta da: Alessandro Spocci

La vita è un leone

La vita è un leone,
che non ha paura
perché è il più forte.
La vita è una lepre,
che corre veloce
e fugge la morte.

La vita è un insetto
che è troppo piccolo
ma resiste e ha coraggio.
La vita è una farfalla,
che nasce in inverno
e muore già a maggio.

Ma la vita è una sola,
e appartiene a tutti noi,
bisogna sceglier cosa siamo
perché finisce prima o poi.

La vita è un giorno di vacanza,
che arriva dopo tanto
e passa in un momento.
La vita è una nuvola bianca
che copre tutto quanto
ma poi se ne va col vento.

La vita è un lavoro
che duro o meno duro
te lo scegli o è capitato
La vita è il sogno di un bambino,
che possiede tutto il mondo
e poi si accorge che ha sognato.

Ma la vita è una sola,
e appartiene a tutti noi,
bisogna sceglier cosa siamo
perché finisce prima o poi.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Spocci

    Diverso

    Diverso, ti guardo
    con occhi lontani,
    hai tante paure
    nascondi le mani.

    Sei figlio del mondo,
    ti senti diverso,
    sei nato con tanti,
    ma poi ti sei perso.

    Diversi si nasce,
    è colpa di Dio,
    hai perso il tuo cuore,
    ma hai ancora il mio.

    Per porti e paesi,
    hai sempre girato,
    guardando negli occhi
    chi ti ha rifiutato.

    Tra dubbi e dolore,
    il sole è per te,
    non te ne andare,
    rimani con me.

    Diversi si nasce,
    è colpa di Dio,
    hai perso il tuo cuore,
    però
    hai ancora il mio.
    Alessandro Spocci
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro Spocci

      Ti guarda anche il cielo

      Contando le nuvole nel cielo,
      sentendomi come onnipotente,
      cerco di togliere il tuo velo,
      quel che ti copre, che mi mente.

      Ti vedo seduta sull'altalena,
      la stessa di quando eri bambina,
      di quando la vita era più amena,
      e tu ti sentivi piccolina.

      Siamo soli nel mondo,
      non so cosa dire
      ti guarda anche il cielo.
      Sei bella da morire.

      In un posto lontano
      c'è un messaggio d'amore,
      prendimi la mano,
      prendi il mio cuore.

      Mi abbracci più forte,
      lo so che sei mia,
      sei vita, sei morte,
      non andartene via.

      Siamo soli nel mondo
      Non so cosa dire
      ti guarda anche il cielo.
      Sei bella.
      Da morire.
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di