Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ALESSANDRO

Attesa

Ciò che rimane,
immobile e sgargiante,
è l'urlo immane
dell'attesa costante.

Lo spazio indefinito
di un mese o poco più,
un traguardo assai ambito
guardo oltre e ci sei tu.

Malinconico suono
di fredda constatazione:
tutto ciò che è buono
sembra solo un'illusione.

L'arte della mimica,
scienza delle obiezioni,
un'amara chimica
piena di delusioni.

Ci rimbocca la coperta
una vecchia fiamma
o forse una scoperta:
l'amore di ogni mamma.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ALESSANDRO

    Lo sguardo ristoratore del boscaiolo traditore

    Palpito rabbioso e ancestrale,
    in questo autunno velato.
    C'è un bosco vuoto che sta male...
    un grido in gola ormai spezzato.

    Il boscaiolo sospira,
    tra i miei lividi più intensi,
    e silenzioso mi ammira
    mentre riposano i miei sensi.

    Tradimento mi mosse
    da cogliere nel suo sguardo
    un paio di occhiaie rosse,
    triste baluardo...

    D'un tratto il ristoro,
    un sentimento ritrovato,
    m'inebrio e mi rincuoro...
    boscaiolo mio amato.
    Vota la poesia: Commenta