Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Alessandro Di Pinto

Imprenditore, nato venerdì 3 giugno 1977 a Napoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Alessandro Di Pinto

È nato l'amore

La notte è finita
e riprende la salita
sogni vaganti
si sganciano via
il cuore postino
bussa due volte
ti porta calore
l'inverno è finito
pensieri fioriscono
O mia bella primavera
mi gonfi di gioia
mi guardi allo specchio
e leggi l'anima mia
ti ascolto nel mare
si aprono gli occhi
i colori li accecano
mi accarezza la vita
mi guarda sul letto
io vivo di lei
ecco il piacere
ecco l'amore
mi accorgo che adesso
con tanto rumore
il cuore mi batte
richiama la mente
non sono sorpreso
è nato l'amore...
Composta venerdì 30 settembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Di Pinto

    La meteora

    Nel pianeta amore
    fui baciato da una stella
    una luce mi accecò i
    fu amore
    una galassia di passione
    risucchiò la mia mente
    riscaldò i miei pensieri
    fu amore
    la mia stella
    mi guardava
    mi amava
    ma ad un tratto mi guardai
    nel mio specchio ero solo
    non segui più la luce
    troppe stelle attorno a me
    dal pianeta me ne andai
    alla vita io pensai
    e meteora diventai.
    Composta venerdì 8 ottobre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro Di Pinto

      La mia quercia

      Ero il seme di quella quercia, e pian pian mi a tirato su,
      era forte quella quercia come nessuno più,
      era alta quella quercia ed io da lì guardavo il cielo sempre blu,
      era possente quella quercia e nessun boscaiolo faceva cadere giù,
      è caduta quella quercia ma per me non è finita mai giù.

      Ti amo papà.
      Composta sabato 24 ottobre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Alessandro Di Pinto

        La tua forza vive in me

        Ti ho sentito andare via
        ed un anno se ne è andato
        Tante cose ho scoperto
        la paura senza te
        ho sentito tanto freddo
        mi è mancato il tuo calore
        mi sentivo tanto solo
        ho ascoltato tante voci
        ma la tua non sentivo più
        ti ho chiamato per il mondo
        ti ho pensato
        e per ogni attimo un'eternità
        sei scomparso dal tuo letto
        ma il tuo posto è sempre lì
        nel mio cuore ti sei radicato
        nella mia mente sei il mio Re
        sulla mia pelle sei finito
        tu ci sei io lo so
        io ti sento e tu mi aiuti
        con la forza che mi doni
        nei mie sogni mi accompagni
        con la mano tu mi guidi
        stretto stretto mi sostieni
        nei miei occhi tu mi leggi
        e la paura ora non vedi più
        sono forte
        sono forte
        sono forte come lo eri tu
        perché ora e per sempre
        la tua forza vive in me...

        Ti amo Papà.
        Composta martedì 28 settembre 2010
        Vota la poesia: Commenta