Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Alessandro Bonfanti

Studente, nato giovedì 7 dicembre 1989 a Desio (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Alessandro Bonfanti

Vorrei amare

Ed ora
disteso sul mio letto
una bufera di pensieri pervade la mia mente.
Riuscirà la mia intimità più profonda a giungere a te
attraverso questa spessa corteccia?
Riuscirai a vedere queste braci ardenti
che ho sepolto dentro me
con la cenere della quotidianità?
Troppo spesso son costretto
a raffreddarle con acqua.
Vorrei regalarti le mie più care emozioni
che soltanto Dio conosce,
vorrei farti conoscere
ogni foglia
che è smossa dentro di me
da questo incessante vento,
vorrei conoscere di te
ogni singolo filo d'erba
dove quella foglia si andrà a posare.
Non so se tutto questo accadrà,
non so se tutto questo sia giusto
perché Dio è l'unico che riesce a capirmi veramente,
ma vorrei che questa poesia non avesse più senso.
Vorrei amare.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Bonfanti

    Un altro verde

    Te ne vai in giro passando
    per mani grasse e gonfie,
    lasciando il tuo fetido alone verde
    su tutto.
    Farcisci i ventri obesi
    e buchi le tasche dei pezzenti.
    Ti si può trovare nella plastica di un sacchetto,
    cucito dentro un pallone da calcio,
    oppure sotto il fondotinta
    di una labile giullare degli schermi televisivi.
    Ma il tuo verde non riuscirà mai
    a distorcere lo sguardo di tutte le persone,
    a inquinare tutti i mari e le lenzuola,
    a corrompere tutti i byte del calcolatore,
    a spezzare l'ultimo albero e l'ultimo ponte,
    a far marcire l'ultima corda di chitarra.
    Un giorno tutto il mondo sarà ricoperto di verde,
    ma non sarà lo squallido verde dei soldi.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro Bonfanti

      Mie ali

      Questa è una piccola poesia
      per ringraziare le mie ali più grandi.
      Con voi ho sorvolato le foreste dell'anima,
      con voi ho planato sopra il lago del cuore,
      con voi mi sono librato sopra le alte vette della felicità,
      senza di voi sarei rimasto a terra.
      Ora chiedetemi di volare in altri cieli,
      su altre distese,
      verso nuovi orizzonti
      ma non chiedetemi mai
      di rinunciare al vostro respiro
      perché è la cosa più bella che la vita mi ha dato.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Alessandro Bonfanti

        Ho sognato di essere vento

        Volare sui campi di grano,
        scendere sul mare ad increspare le sue onde,
        scomodare il manto di mille animali,
        muovere un vecchio mulino,
        cantare sulla cima di una montagna.
        Ho sognato di essere vento,
        ho sognato di soffiar contento.
        Ma dove soffierò:
        se i campi di grano diventano centri commerciali,
        se il mare altro non sarà che una che una chiazza d'olio,
        se gli animali li potrò trovare soltanto nelle enciclopedie,
        dove soffierò,
        se le pale del mulino saranno bucate,
        dove soffierò,
        se le cime saranno appianate?
        Ho sognato di essere vento
        ma il mio soffiare ore è un grido e un lamento.
        Potrei portare la mia voce fra i grattaceli di New York,
        Potrei scuotere auto e camion perennemente in coda sulle autostrade,
        ma non mi abbasserò a tanto.
        Perciò aiutatemi, amici miei, a soffiare con me
        perché in questo momento mi sento solo
        e ho bisogno della vostra forza per continuare a soffiare.
        Ho sognato di essere vento
        e soffierò finché anche l'aria non diverrà cemento.
        Forse un giorno l'uomo riuscirà a chiudermi impotente in una scatola
        ma adesso lasciatemi soffiare perché ho ancora qualcosa da dire.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Alessandro Bonfanti

          Il regno delle stelle

          Quanto è bello perdersi nel regno delle stelle,
          nei suoi pensieri che scorrono caldi come sangue nelle vene.
          Quanto è bello ascoltare la sua magnifica musica,
          il silenzio.
          Quanto è bello osservare qualcuno mentre dorme,
          e capire che nonostante le immense diversità
          che appaiono sotto la luce del sole, di notte,
          sembriamo davvero fratelli.
          Quanto è bello guardarle, le stelle,
          e pensare che sono come le persone
          sono così piccole se le guardi da lontano
          ma se ti avvicini solo un po' di più
          scoprirai che il loro cuore è molto molto più immenso.
          Vota la poesia: Commenta