Solitudine

Un freddo pungente che accompagna i miei passi...
sguardi ricoperti di un pensiero assente... e lontano
E quella paura che accompagna la solitudine
E quel freddo che accompagna li silenzio...
Ricoperto da stralci di lenzuola cerco un respiro tiepido nella notte...
E cerco calore per asciugare questa lacrima.
Alessandro Barbarani
Vota la poesia: Commenta

    La notte

    Ora che questa notte mi avvolge e la paura
    m'imprigiona...
    Ora che queste stelle non brillano ma osservano...
    Ora che questo silenzio è
    cantilena assordante...
    Ora che il sonno è sensazione di tristezza...
    Ora che il freddo è sfumature di vita
    nel mio cuore...
    Ora che ho un bisogno di te che non ha confine...
    Sento solo il sapore delle mie lacrime!
    Alessandro Barbarani
    Vota la poesia: Commenta
      Quando cala l'estate e i tratti della vita sfumano e mentre il cielo grigio si riga di pioggia

      Dove tutto sfuma in lontani ricordi fatti di bianco e nero...
      e dove tutto sembra una vecchia cartolina, dove il presente e il passato si fondono insieme...

      Sarà che la vita con i suoi ricordi ti stava inseguendo già da giorni o forse anni e poi ti raggiunge solo quando ti sei fermato o quando sei assente o occupato a riprendere un po' di fiato.

      Sarà che nel grigiore del inverno le giornate sono diverse, perché si vive nell'aspettativa...
      Del sole di un abbraccio che ci scaldi di una parola che ci guidi

      Invece oggi...
      le emozioni che scorrono sulla pelle di un tempo vissute hanno lasciato il poeta senza tracce e colori...

      E allora pensi e ripensi

      Sul come... quando... dove è stato

      Ed è' come crogiolarsi al sole d autunno e lasciarsene accarezzare mentre il suo tepore ti penetra e graffia l anima

      E poi ti accorgi che per certi versi non ci sono parole, che per certi ricordi una lacrima non basta

      Ma che certe emozioni si possono vivere solo nel silenzio di una stanza illuminata dallo sguardo di chi ci ha amato.
      Alessandro Barbarani
      Vota la poesia: Commenta

        Lacrime

        Faccio fatica a trattenerla
        Sospira piano e lenta
        Silenziosa e opprimente

        Riga il mio viso
        Divora il mio cuore
        Sfinisce il mio viso

        Calpesta la mia guancia
        Sorride malinconica ad ogni fitta
        Urla di un dolore d amore

        Vive tra le mie labbra
        Muore tra la mia bocca
        Maledetta lacrima portami con te...
        è nel mio cuore che lei è

        Maledetta lacrima portami con te
        Nel mio cuore voglio andare

        Maledetta lacrima portami con te
        e solo tra le braccia del mio amore
        Troverò pace.
        Alessandro Barbarani
        Vota la poesia: Commenta
          Potessi tenere la tua fatica,
          la eleverei al cielo,
          legandola a stelle brillanti,
          così che non possa... opprimere la tua stanca testa...

          Potessi sfiorare la tua tristezza,
          ne farei una maschera colma di sorriso,

          Potessi asciugare le tue paure,
          le plasmerei nel letto fatato di un sogno...
          per vederle tramutare in una piccola gioia,

          Potessi assaporare il tuo amore,
          ne cullerei il sapore,
          ne addolcirei il colore...
          ne sgranerei le emozioni...

          e insieme a te
          mi lascerei trasportare in un mondo che non c'è!
          Alessandro Barbarani
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di