Poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

Scorgo

Un cielo tutto imbronciato stamane si è svegliato.
Tra le calde nuvole d'estate,
i raggi del sole vorrebbero spuntare
a passi da gigante,
mi sposto con il cuore, con la mente e fisicamente.
Ho preso il treno, vado lontano.
Scrivo veloce, è impazzita la mia mano
Scorgo dal finestrino paesaggi dorati verdi incapricciati.
Corron via funesti, presto lesti
Il cielo vuol scorgere ora il suo colore,
a me preferito
di un azzurro, celeste, un po' dorato.
Grazie Dio di aver creato,
tutto quello che scorgo ora!
Lo scruto con passione più di ieri.
Più di allora.
Ada Roggio
Composta mercoledì 8 luglio 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Nessuno

    Tutto tace
    Tutto si desta
    Perché nessuno sa
    cosa mi passa per la testa
    Nessuno conosce il mio vero Io
    Nessuno conosce il cuore mio
    Tutto a posto
    Tutto è sereno
    Nessuno sa
    nel mio cuore, non vi è sereno
    Ascolto i suoni di bambini
    pianti, capricci, sorrisini
    Mi mancano tanto, da farmi male
    mi sento ogni volta di soffocare
    Resto sola voglio affondare
    in un bicchiere per non ricordare
    Poi lesta la mia testa
    ricomincia a ricordare
    quando affondavo in un bicchiere per non ricordare
    Vuoti di memoria andati oltre mare
    Una cosa sola da ricordare
    Il dono di mamma non si può cancellare.
    Ada Roggio
    Composta domenica 5 luglio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ada Roggio

      Tiritera

      Tiritera
      questa vita è una galera
      Tiritera addormentata
      questa vita è una frittata
      Tiritera
      basta e avanza
      ne hai messa di costanza
      Tiritera svelta lesta
      questa vita è una tempesta
      Tiritera da mattino fino a sera
      è una lunga tiritera
      Tiritera adesso basta
      a sentirti quanto ci costa
      Tiritera va più avanti
      siamo stanchi tutti quanti
      Non c'è lavoro
      non c'è denaro
      bisogna correre al riparo
      Le bollette da pagare
      fanno tutti un po' sclerare
      Bisognerà ricominciare
      per non finire in alto mare
      Tiritera adesso lesta
      ti gettiamo dalla finestra
      Vogliamo tutti ricominciare
      a sorridere
      e sognare.
      Ada Roggio
      Composta domenica 5 luglio 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Ada Roggio

        Perdono

        Dio.
        Sono tuo figlio.
        Dei miei errori, cerco consiglio.
        Dei miei errori, ti chiedo perdono.
        Dei loro errori, ti chiedo perdono.
        Dei nostri sbagli ti chiedo, perdono.
        Col cuore e con la mente.
        Sono  tuo figlio.
        Sono pentito veramente.
        Se potessi
        cancellerei
        tutto il male.  
        Se potessi cancellerei
        tutto quello che  fa soffrire.
        Se potessi cancellerei
        tutto l’orgoglio.
        Di questo nessun essere ha bisogno .
        Se potessi cancellerei
        tutta la falsità.
        Se potessi cambierei
        il male con il bene
        metterei fiori al posto di tutte le catene.
        Pianterei amore
        in tutte le stagioni  
        nascerebbero migliaia di nuovi colori.
        La stanchezza non la verrei a sentire.
        La parola mamma continuerei a udire.  
        Ma ...!Se tutto questo non dovrebbe bastare
        pianterei amore nell'oceano, nel mare
        Chiedo perdono  a voi a Dio
        che è l'unico vero padrone del cuore mio.
        Non voglio che ci sia altro male
        voglio solo restare a guardare.
        Qui sull'uscio di casa mia
        aspetta una donna ,
        una mamma.
        Ada Roggio
        Composta domenica 5 luglio 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di