Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

Cresce

Nel tuo ventre cresce
Dal tuo ventre nasce
Nasce la vita,
frutto dell'amore
Custodito dentro te,
abbraccialo ora
Cresce tra le tue braccia
Il suo primo vagito
i suoi occhi sono specchi
Ali di cristallo,
Veglierai su di lui, sempre.
Anche quando sarà grande,
e ti dirà di no
Tu sarai li
Senza che lui ti veda
Lo amerai sempre
incondizionatamente
Cordone ombelicale
Amore di una madre
Nessuna barriera,
Potrà mai ostacolare
a separare i confini, i monti, il mare
Un telefono poco acceso
Uno squillo atteso
Una lettera scritta, mai inviata
Un giuramento fatto
a chi questo amore non lo ha mai provato
Mille gli ostacoli da superare,
è un amore che non si potrà mai spezzare.
Composta martedì 4 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Cattivi

    Cattivi pensieri
    imprigionati nella mia mente
    Cattivi ricordi
    di un tempo presente
    Cattivi perché,
    la notte, non mi fanno dormire
    Cattivi perché,
    se tornassi indietro li caccerei via
    Cattivi perché,
    mi hanno tolto il sorriso
    Cattivi perché,
    mi hanno tolto il tuo viso
    Cattivi perché,
    ho infilato la maschera
    nascondendo la verità
    Cattivi perché,
    mi hanno tolto gli affetti più cari
    Cattivi perché,
    non riesco più a sognare
    Cattivi perché,
    non sento ne caldo, ne freddo
    Cattivi perché,
    vogliono avere ragione,
    e la mia anima l'hanno messa in prigione
    Cattivi perché,
    fingono di pregare,
    ma Dio sa quanto male
    Cattivi perché,
    ancora oggi,
    comandano su di me
    Cattivi perché,
    è diventato un tormento
    Cattivi perché,
    piango invece di sognare
    Cattivi perché,
    mi portano indietro di poco più di un anno
    tra la furbizia e l'inganno
    Tutto questo ha portato una crisalide in uno stagno.
    Composta lunedì 3 agosto 2009
    Vota la poesia: Commenta