Le migliori poesie di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ada Roggio

Libero

C'è chi parte perché fugge,
C'è chi parte per affari.
C'è chi parte per non tornare.
C'è chi parte ha il cuore rotto.
C'è chi parte perché ha rimpianti.
C'è chi parte perché ha tanti soldi.
C'è chi parte per abitudine.
C'è chi parte perché non ama.
C'è chi parte perché non si sente libero.
C'è chi parte perché ha perso tutto.
C'è chi parte senza salutare,
senza dare spiegazioni perché non vuol più tornare.
Lascia libere le ali per volare,
senza rimpianti, senza affanni.
Vola, va via, non ti voltare, non avrai rimpianti.
Getta la chiave di quel cassetto.
Finalmente.
LIBERO.
Ada Roggio
Composta mercoledì 29 giugno 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ada Roggio

    Ciao mamma

    Festa della mamma.
    Entrammo.
    Entrammo di mattino presto.
    Entrammo con in mano un piccolo fascio di fiori.
    Entrammo nella casa del silenzio.
    A passi lenti,
    attraversai, attraversammo il viale alberato,
    lasciai cadere lo so sguardo
    su foto di vita vissuta.
    Vita passata.
    Vita strappata.
    Vita consumata.
    Vita a cui fu sottratto il sorriso.
    Vita.
    Quegli sguardi che un tempo avevan sorriso,
    lasciando su carta un ricordo,
    ricordo per molti ormai dimenticati.
    Mi accorsi di esser passata davanti ad amici, parenti,
    di non essermi mai fermata prima di all'ora.
    Mi si fermò il fiato,
    mi tremarono le mani,
    mi si strinse il petto,
    un nodo in gola.
    Arrivammo dinanzi al tuo altare oh madre,
    madre sua.
    Salì su per quelle scale ferrose,
    porgendo a te la mia preghiera,
    il mio saluto,
    non so per quale motivo sussurrai:
    presto verrò anch'io qui,
    tu tienimi la mano.
    Qui, non si sta poi tanto male!
    Finalmente potrò riposare.
    Ciao mamma.
    Ada Roggio
    Composta martedì 15 maggio 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ada Roggio

      Buon Anno

      Sai!
      Non è poi tanto male restare soli la notte che sembra non debba mai passare
      Senti fuochi, scintille, frastuoni
      Un anno è passato, speri che l'anno che verrà sia migliore!
      Io te lo auguro di cuore
      Io sono felice a casa mia, per ora sono sola, ma il mio cuore a mezzanotte da te vola
      Buon Anno
      Amore mio.
      Ada Roggio
      Composta venerdì 31 dicembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di