CONDIVIDI

A quarant’anni dalla sua prima cinematografica Mary Poppins è ancora uno dei film più amati di sempre. Ecco alcuni che (forse) non conoscete ancora sulla tata più amata del mondo.

  1. Ci sono voluti più di 20 anni per convincere l’autrice a vendere i diritti del libro
    Tutto è iniziato nei primi anni del 1940, quando Walt Disney disse a sua figlia Diane che avrebbe trasformato in un film il suo libro preferito.  Probabilmente pensava che ogni autore sarebbe stato entusiasta di vedere il proprio nome affiancato dalla potenza Disney, ma rapidamente scoprì che P.L. Travers non era solo un’autrice. Era anche una donna testarda e molto decisa. Per più di 20 anni, la Travers rifiutò di trattare con la Disney. Fu soltanto nel 1961 diede il suo benestare, soprattutto per un bisogno monetario. Su questa vicenda nel 2013 è stato girato anche un film, Saving Mr. Banks.

  2. Julie Andrews e Dick Van Dyke non erano le uniche opzioni per i ruoli principali.
    Angela Lansbury e Bette Davis erano state inoltre considerate per il ruolo di Mary, mentre Cary Grant era il preferito di Walt per il ruolo di Bert.

    3. L’accento cockney di Dick Van Dyke è stato eletto come uno dei tentativi di accento peggiori nella storia del cinema
    Van Dyke ha cercato di difendersi negli ultimi anni, dicendo che il suo vocal coach, un irlandese che tentava di imitare l’ accento Cockney, era proprio così. “Non parlo al popolo britannico perché si prendono solo gioco di me,” ha detto nel 2010.

    4. La canzone “Un poco di zucchero” è ispirata al vaccino contro la poliomelite
    Per aiutare la Andrews ad entrare nella parte, Walt Disney chiese ai fratelli Sherman di scrivere una canzone speciale per lei. Il duo scrisse “The Eyes of Love” che la Andrews odiò dal primo ascolto. La riscrittura si rivelò una lotta per Robert Sherman, fino a quando non tornò a casa a vedere i suoi figli. Avevano ricevuto il loro vaccino antipoliomelite quel giorno e gli dissero che non aveva fatto male; la medicina era infatti semplicemente appoggiata su una zolletta di zucchero, da mangiare come una caramella. Voilà.5. Alcune tate in fila alla porta all’inizio del film erano in realtà uomini.
    men
    6. La Disney è stata denunciata per “Supercalifragilistichespiralidoso”
    Anche se i fratelli Sherman ha affermarono di aver inventato loro questa parola, una canzone di 1949 chiamata “Supercalafajaistickespeealadojus” sembrerebbe dire il contrario. Gli autori del brano, Barney Young e Gloria Parker, hanno citato la Disney per 12 milioni di dollari. Persero la causa perché gli avvocati sono furono in grado di presentare prove sufficienti. Infatti, i fratelli Sherman affermarono che loro parola inventata era una variazione su una parola simile che avevano sentito al campo estivo nel 1930: “super-cadja-flawjalistic-espealedojus”.

    7. David Tomlinson fece un doppio lavoro
    David Tomlinson, l’attore che ha interpretato Mr. Banks, ha anche prestato la voce per il pappagallo parlante all’estremità dell’ombrello di Mary Poppins. Tomlinson ha anche fatto un paio di voci per le scene di “Com’è Bello Passeggiar con Mary”, tra cui un fantino e un pappagallo.

    8. Gli alberi di ciliegio su Cherry Tree Lane erano reali, ma non lo erano i fiori
    Per creare l’effetto dei rami carichi di fiori, tantissimi artisti lavorarono a mano migliaia di ramoscelli e fiori di carta.

    9. La palla di vetro con la neve della canzone “Sempre, sempre, sempre” per poco non venne buttata via
    Chiedendosi cosa fosse successo a alla palla di vetro del film, l’archivista della Disney, Dave Smith, cercò nel deposito dell’ azienda per vedere se riuscisse a trovarla. La ritrovò nel ripostiglio di un custode. L’inserviente disse che aveva notato la palla di neve in un bidone della spazzatura, ma che era troppo carina per buttarla via.

    10. Julie Andrews registrò con la sua voce il canto dell’uccellino in “Un poco di zucchero”
    Fu la stessa attrice a registrare il fischiettio del pettirosso che la accompagnava nella canzone. Per permettere all’uccello di spostarsi e annuire durante la scena, tra l’altro, la Andrews ha dovuto indossare un anello collegato ad esso. Metri di cavo partivano da questo anello, correvano lungo il suo braccio e arriva agli  ingegneri che potevano controllare i movimenti dell’uccello.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO