CONDIVIDI

Piccole zucche di riso e carote

Ingredienti

  • 1 tazza e mezzo di riso a grano medio o corto
  • 2 tazze di succo di carota
  • 1 tazza di acqua
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • Olive nere
  • 1 peperone verde

Versate l’acqua, il succo di carota, il riso e il sale in una pentola. Fate bollire tutti gli ingredienti assieme per 15 minuti, o fino a quando tutto il liquido è assorbito. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Le zucche dovrebbero avere la dimensione di una pallina da golf, quindi prendete piccole manciate di riso e premetele con forza con le mani, fino ad ottenere la forma richiesta. (Nota: se il riso si attacca alle mani, cospargete leggermente le mani con acqua finché le state premendo). Per formare gli occhi e bocche, tagliate delle olive nere a forma di triangolo e di parentesi e spingetele nelle palle di riso. Per fare del gambo, tagliate un piccolo triangolo di peperone verde ed infilatelo nella parte superiore.

Pere fantasma

pere fantasma

Ingredienti

  • 4 pere mature, sbucciate (Cercate di lasciare intatto il gambo!)
  • 300 ml di succo di mela 300ml
  • 1 stecca di cannella
  • Mirtilli secchi o ribes (per gli occhi del fantasma)
  • Semi di girasole (per i denti del fantasma)
  • 200 ml di succo di melograno (per il “sangue”)

Sistemare le pere sbucciate in una casseruola con il succo di mela e la stecca di cannella. Coprite il tutto e lasciate sobbollire per circa 20 minuti, fino a quando le pere non diventano leggermente morbide. Rimuovete quindi il succo che si è formato dalla cottura e mettete tutto su un piatto. Togliete la stecca di cannella e continuate a sobbollire delicatamente il succo rimanente per circa 5-10 minuti, finché si sarà addensato leggermente, fino a diventare sciropposo. Versare il succo di melograno in un altro piccolo pentolino e fate sobbollire per circa 10 minuti fino a che non diventerà anch’esso denso e sciropposo. Tagliate una sottile striscia alla base di ogni pera, così potranno rimanere in piedi. Con i mirtilli, o i ribes, date ad ogni pera fantasma due occhi (fate un piccolo foro con uno stuzzicadenti prima per assicurarvi che gli occhi rimangano!); spingete i semi di girasole nella parte inferiore del frutto, formando un piccolo cerchio per fare la bocca spaventata. Spruzzate un po’ di sciroppo “sangue” di melograno in bocca ad ogni fantasma e lasciate una piccola pozzanghera del succo di mela ridotto per completare la presentazione.

Panino con gli occhi

bdd9535f56f7

Ingredienti

  • 1/2 tazza di fagioli cannellini in scatola o altri fagioli bianchi
  • 1 uovo grande, leggermente sbattuto
  • 1 cucchiaio di ketchup
  • 1 cucchiaio di burro di mela
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 700 gr. di carne di tacchino
  • 8 olive verdi snocciolate, tagliate a rotelle
  • 2 barattoli di salsa di pomodoro (500 gr. ciascuno) speziato
  • 1-2 olive nere, tagliate a dadini (ve ne serviranno 24 pezzi)
  • 12 panini
  • 1 mozzarella sminuzzata

Preriscaldate il forno a 200°. Schiacciare i fagioli con una forchetta, uno schiacciapatate o un robot da cucina fino a quando uscirà un composto liscio. Mescolatelo quindi con l’uovo, il ketchup, il burro di mele e la salsa di soia.
Mescolate quindi il tutto, con le mani, con la carne di tacchino fino a quando sarà completamente amalgamato.
Bagnatevi le mani con acqua fredda, formate 24 piccole polpette, leggermente più grandi di una pallina da golf, e mettetele su due teglie, facendo in modo che non si tocchino.
Spingete quindi l’oliva (già tagliata a rotella) nel centro di ogni polpetta, come a formare l’iride dell’occhio.
Sempre con le mani, date alla carne una forma, affinché assomigli di più ad un occhio e, per fare questo, prendete come punto di riferimento l’oliva centrale.
Mettete tutto in forno per 10/15 minuti, fino a quando la carne è cotta. Mentre i bulbi oculari sono a cucinare, mettete a scaldare la salsa di pomodoro in un pentolino, fino a bollore, e tenetela poi al caldo. Sfornate quindi i bulbi oculari.
Tamponate succo di cottura residuo con un tovagliolo di carta e inserite un pezzo di oliva nera nel foro al centro di ogni oliva verde, dando così ad ogni occhio una pupilla scura. Tagliate a metà i panini e posizionate prima la salsa di pomodoro e poi i due bulbi oculari.

Mele dentate

Silly-Apple-Bites-683x1024Ingredienti

  • 2 mele verdi, divise in quarti
  • Burro di semi di girasole
  • 32 semi di girasole
  • 2-3 fragole, affettate
  • 1-2 occhi per ogni fetta di mela

Tagliare il centro di ogni quarto di mela in modo da creare una bocca. Non preoccupatevi che siano perfetti, verranno infatti poi ricoperte con il burro di semi di girasole, quindi se si taglia troppo profondo, si può sempre coprirlo e nessuno lo saprà.
Ricoprite la parte interna del taglio con un ripieno di burro di semi di girasole.
Mettete 4 semi di girasole sulla cima della “bocca” per fare i denti.
Mettete 1 fetta fragola all’interno della bocca per fare la lingua.
Incollate ogni occhio sopra la bocca con una piccola quantità di burro di semi di girasole. Per fare gli occhi, potete usare delle piccole meringhe oppure dei piccoli pezzi di cioccolato bianco.

Il cimitero dei tramezzini

4113509325ab

Ingredienti

  • 150 gr. di petto di pollo o tacchino, a straccetti
  • Un cucchiaino di condimento per carne
  • 1 e 1/2 tazza di maionese leggera
  • 200 gr. di tonno al naturale, scolato
  • Un cucchiaino di semi di sedano
  • 150 gr. pezzo prosciutto cotto magro, tritato finemente
  • Un cucchiaino di timo o finocchio
  • 24 fette di pane bianco
  • 1 cespo di lattuga
  • Ketchup e senape

Per il ripieno dei tramezzini tagliate finemente il pollo, o il tacchino, il tonno e il prosciutto e metteteli in ciotole diverse.
Aggiungete quindi il condimento (il condimento per carni, i semi di sedano e il timo o il finocchio), la maionese e mescolate i diversi composti.
Tagliate le fette di pane a forma di tomba e successivamente tostate il pane fino a quando sarà rosolato.
Dividete il ripieno, distribuendolo uniformemente sulla metà delle fette di pane tostato e poi chiudetelo con l’altra  metà.
Decorate ogni tramezzino con le scritte “R.I.P” oppure con teschi e ossa incrociate utilizzando il ketchup o la senape.
Mettete la lattuga in un vassoio grande e adagiate i panini in modo che sembrino le lapidi in un cimitero.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO