Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di giugno 2008



Dentro di me non c'è niente
ma nelle tasche tanta polvere
è pesante e non riesco a liberarmene.

Posso distinguere la cenere
che continua a dare fuoco alla mia anima
spingo le mani ancora più giù
ma non riesco a non scottarmi.

Polvere e sabbia
vuoto e deserto
priva di coraggio
non riesco a soffiare via
e sconfiggere la paura.

Tante candele diverse
si sciolgono lentamente
la cera è di mille sfumature differenti
che si mischiano e diventano
un solo indescrivibile colore.

Quelle ceneri sono pensieri
quelle candele sono emozioni
mi tormentano e confondono
ma comunque mi compongono.
Vota la poesia: Commenta